>>>Amsterdam, una piccola capitale pensata per i più piccoli
Foto: Mads Boedker/visualhunt.com

Amsterdam, una piccola capitale pensata per i più piccoli

Da una piazza piena di tetti appuntiti e sedie volanti ad uno zoo di microbi. L'universo dei bimbi si sposta su due ruote per le strade di Amsterdam.
B

icicletta, tram o barca? Una volta deciso il mezzo di trasporto, Amsterdam è il territorio perfetto per il pubblico infantile. È facile prendere possesso di questa piccola e compatta capitale, dove la storia diventa interattiva, i mulini a vento funzionano ancora e la mancanza di traffico di auto è davvero gradevole.

Anche l’acqua ti accompagna ad ogni passo. Il labirinto di oltre 160 canali che si intersecano per tutta la città offre l’opportunità di godersi l’avventura navigando a bordo di una barca. Conosciuta come la Venezia del Nord, Amsterdam è piena di canali navigabili attraversati da ponti, con pittoresche case-barche ormeggiate in riva e cigni che vivono nelle sue acque. È possibile optare per un itinerario turistico con una sosta nei punti d’interesse della città facendo una traversata, che include una merenda a bordo, attraverso i suoi principali canali: Singel, Herengracht, Prinsengracht e Keizersgracht. I deliziosi pancake offerti durante la crociera “Pancake Boat” sazieranno l’appetito dei piccoli marinai.

Sedie volanti in piazza Dam.
Il centro di Amsterdam offre anche un'area giochi coperta: il Tun Fun, un parco di attività situato in un vecchio passaggio sotterraneo.

Mini foodies

I bambini olandesi adorano le "bitterballen", gustose crocchette di carne che possono essere gustate al De BallenBar, all'interno del mercato alimentare Foodhallen. Le migliori patate fritte della città vengono preparate a Frietsteeg, con oltre 20 salse diverse. E per dessert non possono mancare i pancake di Upstairs Pannenkoekenhuis, una piccola caffetteria con un tocco fiabesco.

A terra, il centro di Amsterdam si illumina e si riempie di storie che vanno al di là delle famose luci rosse. I tram elettrici scendono lungo i viali principali e facilitano le soste tecniche per lasciare spazio al gioco e all’immaginazione. Nell’affollata Piazza Dam, la tradizionale visita agli edifici più emblematici, come il Palazzo Reale e l’obelisco del Monumento Nazionale, è resa ancora più interessante agli occhi dei più piccoli con gli spettacoli gratuiti di marionette, le attrazioni di sedie volanti e le ruote panoramiche.

 

Ciò nonostante, senza alcun dubbio, il trasporto per eccellenza per muoversi ad Amsterdam è la bicicletta. Più del sessanta per cento dell’interno della città è provvisto di corsie speciali. I genitori hipster saranno felici di pedalare con i loro bambini per le strade di Amsterdam Est, dove si trova la parte più cool e moderna della capitale. Oltre al rinnovato parco pubblico di Oosterpark, il quartiere ospita anche il Tropenmuseum, un originale museo antropologico che possiede una collezione di 175.000 oggetti curiosi e offre mostre interattive. Il suo museo junior, ideato per i piccoli dai 6 ai 13 anni, è anche il museo per bambini più antico dei Paesi Bassi.

Donna con bambino in una Cargo bike.
È possibile noleggiare una bicicletta dotata di seggiolino per bambini sul retro o sul manubrio, o un bakfiet o Cargo bike con un contenitore simile ad un carrello posizionato nella parte anteriore.
Foto: Merijn-Roubroeks/Iamsterdam.com

Le attività al coperto si svolgono soprattutto negli oltre 70 musei, la maggior parte dei quali offre itinerari per bimbi e proposte specifiche. Hermitage for Children, all’interno del Hermitage Amsterdam, è considerato il più grande spazio per bambini in un museo dei Paesi Bassi; il Van Gogh Museum offre audio tour per i più piccoli e il Rijksmuseum è gratuito per i ragazzi sotto i 18 anni di età. I più grandetti possono dirigersi al porto dove si trova il museo della scienza Nemo, per bambini a partire dai 6 anni. Una costruzione verde dell’architetto Renzo Piano a forma di nave futuristica, composta da cinque piani per diverse fasce di età, in cui è possibile realizzare un numero infinito di esperimenti.

Edificio museo delle scienze Nemo.
Accanto al museo Nemo si trova la replica di un grande veliero della Compagnia delle Indie Orientali che può essere visitato all'interno.
Foto: DigiDaan/Nemo Science Museum

Al di là delle facciate alte e strette, la natura si fa strada nei parchi sparsi per tutta la città. Vondelpark è il più centrale e il più visitato, sia dalle persone del posto che dai turisti. Il teatro all’aperto, il roseto e gli stand di noleggio di pattini sono alcune delle attrazioni per ossigenare i polmoni nei suoi oltre 47.000 metri quadrati. La visita allo Artis Zoo, costruito nel 1838, ci porterà nell’ambiente del XIX secolo durante un tour all’aperto tra oltre 700 specie di animali. All’interno dello zoo, il museo Micropia sorprenderà i bambini con una proposta originale costruita attorno al mondo invisibile dei microbi. Lavarsi le mani dopo una giornata intensa non sarà più un problema.

Articoli correlati

Eenmaal, proibito venire accompagnato

Questo ristorante di Amsterdam si presenta come il primo "one person restaurant" del mondo. Ci si può concentrare sul piacere...

A casa di Shakespeare

Nel 2016 si celebra il 400° anniversario della morte di William Shakespeare. A Stratford-upon-Avon, in Inghilterra, l'autore scrisse la sua...

La nuova mecca dell’arte

Los Angeles, capitale mondiale del divertimento e terra di sognatori, è diventata l'epicentro dell'arte contemporanea.

Germania su due ruote

"Il secondo è il primo dei perdenti", diceva Ayrton Senna. E la Germania lo prende alla lettera. Quando si tratta...