>>>"L'isola di Skye è uno dei migliori posti del mondo per andare in bici"
Foto: Chris Prescott
Intervistiamo Danny MacAskill, "rider" di "street trial" e stella di Youtube.

“L’isola di Skye è uno dei migliori posti del mondo per andare in bici”

Ha oltre 200 milioni di visualizzazioni su Youtube. Non importa se dall'alto di un precipizio, per le strade della sua Dunvegan o in uno scenario immaginato da lui stesso... le sue piroette su due ruote sono uno spettacolo.
P
er Danny MacAskill, il successo è iniziato nel 2009, dopo aver registrato un video a Edimburgo con alcuni dei suoi trick. Ci ha montato sopra un pezzo dei Band of Horses ed è andato a letto. La mattina seguente, in Inspired Bycicles, erano già migliaia le persone che avevano visto come riusciva a mantenersi in equilibrio su una recinzione, o i suoi salti dalle scale. Da quel momento, National Geographic lo ha nominato Avventuriero dell’anno, è apparso sul New York Times e ha portato la torcia olimpica attraverso Glasgow.

Una mattina ti sei alzato e migliaia di persone avevano visto uno dei tuoi video. Avevi 23 anni. Come è cambiata la tua vita da allora?

Il mio punto di vista sull'andare in bici è cambiato. Prima del video, nell'aprile del 2009, volevo solo salire in bici e imparare nuovi trick ma, da allora, vedo la bici dal punto di vista di un cineasta.

Martyn Ashton e Martin Hayes furono le sue principali fonti d'ispirazione da bambino.
Foto: © Red Bull Media House

Quando hai iniziato ad interessarti allo "street trial"?

Sono rimasto ossessionato dalle bici già dalla prima volta che, a quattro anni, ho messo piede su un pedale. Ho iniziato a salire sulle biciclette da trial intorno agli undici anni, anche se avevo già iniziato a fare derapate e salti dalle pareti con la mia prima bici. Ero un bambino piuttosto iperattivo e intrepido, ero solito uscire per strada e fare la prima cosa che mi passava per la mente (che quasi sempre finiva in lacrime). A otto o nove anni, il fratello di un mio amico e la sua combriccola iniziarono ad andare in "mountain bike". Io ero il tipico bambino piccolo che li seguiva ovunque copiando qualsiasi cosa facessero.

Il suo video ‘The Ridge’ ha oltre 41 milioni di visualizzazioni su Youtube.
Foto: © Red Bull Media House

Quante ore bisogna allenarsi per passare da dilettanti a "rider" professionisti?

Sono sempre andato in bici per divertimento e non ho mai pensato di diventare professionista. Per me andare in bici è come per altri giocare a calcio o andare i fine settimana in montagna. Quando non sono infortunato, vado in bici due o tre volte al giorno, tutti i giorni della settimana. Non l'ho mai visto però come un allenamento.

Danny MacAskill ha registrato un documentario presso le rovine di Epecuén, in Argentina. Un'inondazione l'ha trasformata in una città abbandonata che attrae turisti da tutto il mondo.
Foto: © Red Bull Media House

Ora sei impegnato in un tour chiamato "Drop&Roll tour"

Drop&Roll consiste nel riunire i migliori "riders" di "street trial" del mondo, per farli esibire all'interno di un contesto artístico, creato appositamente per lo scopo. Duncan Shaw, Ali C, Fabio Wibmer ed io, viaggeremo per l'Europa e per il resto del mondo con il nostro show.

Zurigo è una delle città in cui è passato il Drop&Roll Tour.
Foto: © Red Bull Media House

Qual è il tuo luogo preferito per andare in bici?

La mia terra, senza dubbio. L'isola di Skye è uno dei migliori posti del mondo per andare in bici.

Prima di diventare una stella dello "street trial", Danny MacAskill ha lavorato in un negozio di biciclette a Edimburgo.
Foto: CutMedia
Vedo la bici dal punto di vista di un cineasta.

La tua terra, la Scozia, è stato lo scenario di molti dei tuoi video più famosi, come "Way Back home", a Dunvegan, o "The Ridge", sulla costa dell'Isola di Skye.

"The Ridge" era una cosa che volevo fare da anni. Da giovane mi piaceva osservare i monti Cuillin e mi immaginavo andarei in bici lassù. Registrare quel video è stato molto divertente e allo stesso tempo ha rappresentato uno dei progetti più difficili ed esigenti ai quali ho lavorato. Per me era comunque un atto d'amore, perché sono orgoglioso di Skye, della mia casa.

“Vado in bici tutti i giorni e ho un intero repertorio di trick da provare e luoghi dove voglio girare”
Foto: CutMedia

Un luogo che vorresti visitare su due ruote?

Mi piacerebbe, un giorno, andare in Giappone. L'altro ieri stavo guardando la luna e ho pensato dentro di me che sarebbe un bel posto per fare un video...

Dacci un'anticipazione sulla tua prossima avventura... E' forse un progetto creativo come 'Imaginate’?

Questo è tutto ciò a cui penso: nuovi trick e nuovi posti per registrare altri video. Il problema è che non ho tempo per farli tutti. Mi piacerebbe lavorare a un cortometraggio, per allentare un po' la pressione che mi impongo nel portare i miei progetti a livelli sempre superiori. Inoltre, quest'anno saremo in tour con Drop&Roll per cui... tenete d'occhio i nostri prossimi show.

Biografia

Danny MacAskill è un "rider" professionista di "street trial". E' nato nell'Isola di Skye, in Scozia, dove ha iniziato ad esercitarsi con la sua bicicletta. A 23 anni, uno dei suoi video è diventato virale a tal punto da lanciarlo ai vertici dello "street trial". Ora organizza spettacoli e ha partecipato a pubblicità e produzioni di Hollywood come stuntman.

Articoli correlati

Il Capodanno più lungo

Se non ne hai mai abbastanza del veglione di Capodanno, vieni a Edimburgo. Qui festeggiano l'Anno Nuovo per tre giorni...

Portree: la colorata nota che stona

Il modo migliore per combattere il cielo grigio scozzese è dargli un po' di colore. In questo piccolo villaggio di...

Il segreto di Edimburgo a due metri sotto terra

La città sotterranea di Edimburgo scomparse nel XIX secolo, ma le storie di chi l'ha vissuta, sono più vive che...

St. Andrews, apre le sue porte

Accade solo due volte l'anno. Non è un fenomeno meteorologico, ma gli amanti del golf lo segnano in rosso sul...