>>>Destinazioni esotiche ed economiche: come viaggiare senza spendere una fortuna

Destinazioni esotiche ed economiche: come viaggiare senza spendere una fortuna

Dai bazar marocchini all’autostop nelle Filippine. Dal Delta del Mekong al colonialismo nicaraguense. E senza lasciarci lo stipendio! Ti proponiamo otto destinazioni che non pensavi fossero low cost.
G

li altri cercano l’anima gemella, io cerco voli economici”. Così recita una di quelle frasi virali che passano di bacheca in bacheca su Facebook. Trascorriamo le nostre giornate a sognare la prossima meta, cercando un angolo di mondo in cui perderci, fino a quando non si ripresenta l’eterno dilemma: quando si ha il denaro non si ha il tempo, quando si ha il tempo non si ha un soldo. Almeno fino ad ora. Noi ti proponiamo le migliori otto destinazioni esotiche low cost.

Sahara desert from Ouarzazate.
1. Marocco

Oltre ad essere il paese perfetto per accostarsi all’Africa, il Marocco affascina per la mescolanza di stili che lo contraddistingue. Percorrere la piazza Jemaa El-Fna, a Marrakech, e perdersi nei suoi suk. Rifugiarsi in un riad per ricevere un massaggio a un prezzo conveniente. Non sarà una spa di lusso, però lascerai lì fino all’ultimo strato di pelle morta. Vale la pena scendere fino al deserto da Ouarzazate su una 4X4. Non ti immagini già lì a contemplare un cielo che non pensavi potesse esistere e a dormire in una tenda beduina tra le dune?

Elephant in Thailand.
2. Thailandia

La Thailandia è la meta del momento. Se tutti ne parlano, un motivo c’è. Scordati di spendere tutto il badget in cibo. È così economico che se non ti piace un piatto, potrai sceglierne un altro, e un altro ancora. Potrai fare acquisti nei mercati galleggianti vicino a Bangkok, come quello di Damnoen Saduak, farti fare dei massaggi dalla testa fino ai piedi e riposare sulle spiagge dalle acque turchesi che non hanno nulla da invidiare a quelle dei resort sulle isole di lusso. E tutto questo a prezzi accessibili.

Balloons in Capadocia.
3. Turchia

Da Istanbul fino a regioni come la Cappadocia e i suoi meravigliosi paesaggi naturali, vale proprio la pena visitare la Turchia. L’aspetto negativo è che dal luglio 2016 il paese ha dichiarato lo stato di emergenza, che obbliga ad aumentare le precauzioni. Ma di positivo c’è che tale misura ha comportato una diminuizione dei costi di trasporto e alloggio.

Malapascua Island.
Foto: Filipinas: OlegD / Shutterstock.com
4. Filippine

Nuotare con gli squali balena, ammirare le immense risaie, scalare vulcani o visitare le tribù locali sono le proposte di un paese ancora poco conosciuto, che però viene sempre più incluso nelle destinazioni di alcune compagnie aeree, comportando un abbassamento dei costi. Fare autostop è un modo comune per spostarsi, che consente di risparmiare sulle spese di trasporto. Un’altra attrazione è costituita dalla combinazione del caos di Manila, la capitale, con la pace di angoli come l’Isola di Malapascua.

Halong Bay, Vietnam.
5. Vietnam

Il Vietnam sta scalando le classifiche dei posti più economici del sudest asiatico, con i suoi 3.400 chilometri di costa e le sue regioni montuose. Percorrere il Delta del Mekong lascia senza fiato: risaie e mercati galleggianti con il fiume omonimo come filo conduttore. Vale la pena fermarsi a Chau Doc, un villaggio sul confine con dei bei panorami e pieno di contrasti.

Angkor Wat, Cambodia.
6. Cambogia

La Cambogia si sta trasformando nella nuova Thailandia e i templi di Angkor Wat, a Siem Reap, sono tra i più belli del mondo. È possibile scoprirli man mano che si avanza tra i boschi, soffermandosi a osservare le figure rappresentate. La gastronomia ha un ruolo importante, come il “Lort Cha”, un piatto di noodles con verdure e soia. Vale la pena non perdersi uno spettacolo di danze tradizionali.

Ski resort in Bulgaria.
7. Bulgaria

Il turismo culturale e storico (40.000 monumenti, sette dei quali dichiarati Patrimonio dell’umanità) della Bulgaria, insieme alle mete per gli amanti della natura, richiama sempre più turisti nel paese. Angoli incantevoli come la città di Elena, con case, cortili e chiese dove il tempo sembra essersi fermato. E lontano dai prezzi europei.

Hospital San Juan de Dios, Granada (Nicaragua)
8. Nicaragua

Ci sono molte destinazioni economiche in America Latina, il Nicaragua è un’alternativa alle mete di massa come il Perù o l’Argentina. Non ha niente da invidiare al Costa Rica, poiché proprio come i paesi vicini, è un caleidoscopio di colori verde, arancione e azzuro. Possiede tre riserve della biosfera e, all’aspetto naturale, si aggiunge il carattere tipico della popolazione locale. L’eredità coloniale può essere apprezzata a Granada, la città più antica del paese. Quindi annotalo sulla tua lista e non preoccuparti dell’aspetto economico.

Articoli correlati

Una vita in movimento

Intervistiamo Herman e Candela Zapp, una coppia in giro per il mondo da 16 anni, che ha creato una famiglia...

Ostelli che vorrai condividere con qualcuno

Sempre più ostelli attraggono qualsiasi tipo di turista, e non solo i viaggiatori da zaino in spalla. Infatti, le loro...

Dimmi quanti anni hai e ti dirò come viaggi

Non si viaggia allo stesso modo quando si hanno 20 e quando se ne hanno 50. La buona notizia è...

L’isola delle macchine

Che succede quando si unisce l'immaginazione di Jules Verne e l'ingegno di Leonardo Da Vinci? La risposta si trova a...