>>>Dove il Gange raggiunge l'Africa

Dove il Gange raggiunge l’Africa

Mark Twain scrisse che l'isola Mauritius era servita da modello per il paradiso. L'arcipelago dell'Oceano Indiano è anche un centro sacro dell'induismo, collegato al Gange dagli dei.
D
io creò per prima cosa queste isole dell’Oceano Indiano. E poi copiò il paradiso. Lo scrisse Mark Twain, quello scrittore meridionale dai baffi folti e dal verbo tagliente. Ma la frase non è sua. L’ha presa in prestito da uno dei personaggi che ha conosciuto durante i suoi viaggi e l’ha inclusa nel libro “Seguendo l’Equatore”. Si riferiva a l’isola di Mauritius. Ed è facile capire perché. Quando si posa piede sulle sue sabbie bianche, è facile vedere che questo luogo possiede tutti gli ingredienti per la creazione di una destinazione paradisiaca: spiagge esotiche, acque cristalline e temperature calde durante tutto l’anno.
La Terra dei Sette Colori

Dodo: l'uccello "stupido"

Lo conosciamo per le storie di "Alice nel Paese delle Meraviglie", ma non abbiamo mai potuto vederlo. Questo goffo uccello è stato dichiarato estinto nel XVII secolo. È stata una specie endemica dell'isola di Mauritius e il suo primo nome scientifico è stato "Didus ineptus".

Mauritius è l’isola principale dell’arcipelago, che è composto da una ventina di isolotti emersi dal mare milioni di anni fa, a causa di eruzioni vulcaniche sottomarine. Le tracce di questo passato vulcanico sono ancora visibili nei paesaggi. Succede a Trop aux Cerfs, nella località di Curepipe. Lì un antico cratere vulcanico è stato colonizzato dalla vegetazione locale, formando un buco perfetto, dipinto completamente di verde. Anche il lago più importante dell’isola, Grand Bassin, si è formato in un cratere naturale. Oltre alla bellezza selvaggia, ciò che spinge fino alle sue rive è il fatto che si tratti di un luogo sacro per la religione indù. Secondo la leggenda, il dio Shiva collegò il Gange, il fiume sacro dell’India, con il cratere spento. Molti fedeli ci vanno a lasciare offerte alle statue e agli altari, situati nella zona circostante.
L’induismo è la principale religione dell’Isola di Mauritius, sebbene la diversità delle culture renda impossibile determinarne una ufficiale. Le moschee coesistono con i templi buddisti e le statue di Shiva. Le tradizioni europee mostrano la loro influenza sull’essenza africana e danno luogo a una ricca miscela che può essere notata in particolare nel mercato di Port Louis. Può essere una coincidenza, ma una delle principali attrazioni dell’isola è la metafora perfetta di questo cocktail culturale e cromatico: La Terra dei Sette Colori. Si tratta di un insieme di dune rosse, gialle, verdi, viola, blu… un arcobaleno di sabbia che si trova a Chamarel, a sud dell’isola.
Ninfee giganti nei giardini di Pamplemousse

Piena ma deserta

L'isola di Mauritius è il paese più densamente popolato dell'Africa. La maggior parte della popolazione vive nella capitale, Port Louis. Questo consente ai viaggiatori di godersi la tranquillità delle spiagge e di non perdersi la sensazione di essere su un'isola deserta.

Un altro dei fenomeni naturali più curiosi sono le ninfee giganti dei giardini di Pamplemousse, anche se questo paradiso è noto specialmente per le spiagge dalle acque calme e dalla sabbia fine. Alcune delle migliori sono Belle Mare, l’isola dei Cervi e Trou aux Biches, dove si trovano gli hotel principali. Nella penisola di Le Morne, a sud-ovest dell’isola, si trova lo strano fenomeno della cascata sottomarina, un misterioso “buco nero acquatico” che sembra sul punto di inghiottire tutto ciò che gli passa vicino. In realtà è un’illusione ottica, ma così bella che vale la pena farsi un’escursione in elicottero per apprezzarla. Mark Twain non ne ebbe la possibilità. Né nessuno glielo chiese.
Le Morne, la montagna più conosciuta dell'arcipelago

Articoli correlati

La baia infinita

Attività acquatiche, spiaggia e shopping durante il giorno, ristoranti e locali per la sera. Tutte le attrazioni dell’isola di Mauritius...

Isola di Mauritius, il lusso di rilassarsi

Sei alla ricerca di un posto dove rilassarti, fare una passeggiata sulla spiaggia, goderti dei massaggi e ritrovare l’armonia? Un...

Il sogno dell’avventuriero

Facilmente confondibile con un'isola caraibica, ma nell'oceano Indiano, con acque turchesi e spiagge di sabbia corallina l'isola di Mauritius custodisce...

“Mauritius è l’esatto opposto della vita frenetica”

L'istruttrice di kitesurf Kahtrin Ernest rivela quali sono i luoghi migliori per fare sport nautici sull'isola di Mauritius, uno dei...