>>>Gli ultimi Festival del 2016
Foto: Porto Bay Trade/ VisualHunt

Gli ultimi Festival del 2016

La fine dell'anno si avvicina ma c'è ancora un po' di tempo per un'ultimo party. Segna queste date e tira fuori la tua vena più festaiola.
S

e credi che fino a dicembre non ci siano feste né opportunità per divertirti, è perché non conosci i festival organizzati in questi ultimi tre mesi del 2016. Fidati… vorresti che l’anno non finisse mai.

Harry Potter Festival, Chestnut Hill, Stati Uniti (21-22 ottobre)

Dieci anni dopo Halloween, in questo quartiere di Philadelphia stanno già rispolverando i costumi da strega. Ma si tratta di uniformi scolastiche e di sciarpe colorate, in omaggio al mago adolescente creato da J.K Rowling. Il paese si trasforma nel villaggio magico di Hogsmeade, dove c’è una via dei pub (con burro birra, ovvio) e si può disputare un torneo di “quidditch”. Anche i “muggles” sono i benvenuti.

La sfliata lungo Duval Street è l'evento più atteso del Fentasy Fest. Comincia alle 19:00 di sabato 29 ottobre
Foto: Rob O'Neal/Florida Keys News Bureau/HO

Halloween is coming

Anche chi non possiede più l'età per fare "dolcetto o scherzetto" ha il diritto di festeggiare. A Derry-Londonderry avviene con il Banks of the Foyle Halloween Carnival, la sfilata più grande d'Europa. Non è un caso: l'origine di questa festività, il Samhain celtico, si festeggia in Irlanda dall'anno 100 d.C.

Fantasy Fest, Key West, Stati Uniti (21-30 ottobre)

Festeggia il “Mardi Gras” in Florida. Viene paragonato al carnevale di New Orleans, ed è uno dei festival più stravaganti degli Stati Uniti. Comprende sfilate, musica caraibica e costumi stravaganti. Dal 1979, questo “paradiso adulto” prende il possesso delle strade per dieci giorni, con una tema diverso per ogni edizione. Quest’anno promettono di scaldare l’ambiente elettorale con il “Vudù politico e barbaro delle urne”.

La Calaca, San Miguel de Allende, Messico (29 ottobre–2 novembre)

Il famosissimo teschio del Giorno dei Morti è il simbolo di questo festival, che reinventa la tradizione in chiave hipster. L’arte e la cultura più partecipativa si danno appuntamento in questo paese messicano Patrimonio dell’Umanità. Una sfilata di oltre 400 teschi percorrerà la bellezza storica delle sue strade. Tutte le iniziative sono gratuite per ricordarci che “di fronte alla morte siamo tutti uguali, siamo tutti Calacas”.

Tutte le attività che si possono svolgere durante La Calaca “onorano, promuovono ed esplorano le tradizioni esistenti tra la vita e la morte”
Foto: varialstudio.com

Iceland Airwaves, Reykjavik, Islanda (2-6 novembre)

La musica islandese non è solo Björk e Sigur Rós. Quella che è iniziata come una festa all’interno di un hangar è diventato un festival musicali di riferimento. Gruppi emergenti e artisti consacrati offrono concerti intimi in piccoli locali, molto diversi dai mega festival a cui siamo abituati. L’energia che si crea è comunque la stessa. Un altro punto a favore di questo evento sta nella coincidenza con il periodo delle aurore boreali… e nel live di Pj Harvey!

Il posto in campeggio è compreso nel biglietto del Wonderfruit Festival. Ha anche un "camping boutique" da 20.000 bath.

Wonderfruit Festival, Pattaya, Thailandia (15-18 dicembre)

Conosciuto come il Coachella thailandese per la sua atmosfera “cool” e il suo approccio sostenibile, ha debuttato nel 2014, conquistando la critica musicale grazie alla sua creatività. Con concerti, conferenze e mostre d’arte, cerca di provocare un cambiamento nella condotta di chi vi prende parte. “Un’esperienza multisensoriale”, affermano. Le iniziative di quest’anno comprendono corsi di Muay Thai e laboratori di scultura floreale.

Burning the Clocks, Brighton, Inghilterra (21 dicembre)

Festeggiare il solstizio d’inverno in una spiaggia dell’Inghilterra adesso è possibile. “Burning the Clocks” è nato nel 2003 come reazione al consumismo natalizio. Un fiume di luci in cammino percorre Brighton in direzione della spiaggia, dove, in un grande falò, vengono bruciati i desideri e le speranze per il nuovo anno. Questa celebrazione è organizzata dalla comunità artistica “Same Sky”.

Articoli correlati

Pirati, coccodrilli e altri racconti

Le loro spiagge raccontano leggende di corsari e tesori e una volta l'anno si riempiono di bandiere nere, con teschi...

Nashville, ‘Music City’

La mecca della musica country non vive solo della sua leggenda. Musicisti come Taylor Swift e Keith Urban vivono in...

Cork a ritmo di jazz

Birra scura e musica. Due dei simboli dell'isola di smeraldo si danno appuntamento al Guinness Cork Jazz Festival, che riunisce...

Nimbin: ritorno agli anni 70

Comuni ancora attive, camper con il simbolo della pace e magliette psichedeliche nel bel mezzo della natura. Viaggiamo nel tempo...