>>>La Regina della Giungla

La Regina della Giungla

Tra gli alberi si erge maestosa una collina che nasconde un sito archeologico dove si trovano i giardini più antichi dell’Asia.
Regnò sulla giungla come un leone, e proprio di questo felino aveva le sembianze, scolpite nella roccia. Oggi ne restano solo gli artigli, che ti accolgono ai piedi della scalinata che conduce alla sua cima. A giudicare delle enormi dimensioni delle sue unghie, deve essere stato tra i leoni più imponenti, nonostante non ruggisse.
Sigiriya, che significa Roccia del Leone, si erge a 370 metri sul livello del mare. Fu creata dal magma vulcanico migliaia di anni fa. Il suo aspetto feroce e le altre costruzioni, che fanno di questo sito archeologico una tappa imperdibile, sono opera del re dello Sri Lanka, Kassapa I, che regnò dal 477 al 495. Dopo aver commesso un parricidio, cercò un luogo in cui rifugiarsi per scappare dalla vendetta. Lo trovò nella provincia di Matala, su una roccia a 180 metri sopra le cime degli alberi.

Prima e dopo il re

Prima che Kassapa I costruisse il suo palazzo, la Roccia del Leone era un monastero buddista. I dati archeologici rivelano che fu abitata a partire dal III secolo. Dopo la morte del re, tornò a essere un monastero, fino al XIV secolo. Nel 1908 l'esploratore britannico John Still trovò le sue rovine.

Qui costruì il suo palazzo e stabilì la capitale. Però questa è solo una delle versioni della storia: l’altra (radicalmente opposta) racconta che costruì il complesso in onore di suo padre dopo aver ereditato il trono. Volle trasformarlo in un luogo sicuro, per questo era circondato da un fossato con coccodrilli. Ma ciò che è veramente impressionante non è la sua inaccessibilità (1.200 gradini lungo una stretta scala che sembra sospesa nell’aria), ma sono i suoi giardini e la sua storia.
I giardini dell’antica fortezza iniziano al livello del suolo, dove troviamo un manto verde incorniciato da stretti sentieri e acquasantiere. Sono conosciuti come i Giardini Reali. Continuano lungo tutta la salita fino ad arrivare alla cima, con stagni scavati nella roccia, giardini acquatici e terrazze sfalsate. Tutto ciò adornato da canali, fontane e numerosi resti monumentali. Il complesso sistema idraulico si occupa di somministrare l’acqua necessaria affinché i giardini appaiano di un verde acceso. Nella stagione delle piogge il sistema si riempie di acqua e circola attraverso l’intera area di Sigiriya, rendendolo uno dei migliori esempi dell’antica pianificazione urbanistica.

L'altro re della giungla

Lo Sri Lanka è il paradiso dei pachidermi, infatti più di 3.000 elefanti vivono in libertà. A quarantacinque minuti da Sigiriya si trova il Parco Nazionale Minneriya. Qui puoi acquistare un pacchetto safari e vedere gli elefanti nel loro habitat, insieme ad altri animali, come gechi, camaleonti, scimmie, pellicani...

Con una scala a chiocciola arriverai agli affreschi delle “Fanciulle delle Nuvole”, pitture rupestri in perfette condizioni che potrebbero rappresentare le mogli del re o delle ninfe celesti. In ogni caso, le donne ingioiellate e a petto nudo di questi murali sono un inno alla bellezza femminile. Un po’ più in alto, il Mirror Wall (Muro degli Specchi) ti mostrerà che i graffiti non sono esclusivi del mondo moderno. Già nel VI secolo i visitatori avevano l’abitudine di lasciare il segno del loro passaggio da Sigiriya scritto sulla parete: “Sono stato qui” citano alcune iscrizioni sul muro. Inizialmente era un muro così lucido da potercisi specchiare.
Quasi due ore di salita, circondato da arti plastiche, architettura e da un paesaggio pieno di colori, ti porteranno fino agli artigli del leone, l’ultimo tratto prima di raggiungere la cima, da dove contemplare il panorama.

Articoli correlati

Benedetta dalla natura

Scopri che templi buddisti, che spiagge da sogno e che città coloniali nasconde la natura esuberante de “l’isola splendente”.

I re d’India

Tradizionalmente il leone ha sempre avuto il titolo di re della giungla, ma in India le cose sono diverse. Qui...

Il tempio perduto di Ta Prohm

Per secoli sembrava che la terra lo avesse inghiottito. Quando fu riportato alla luce dall'uomo, il tempio più affascinante di...

”Il tè di Ceylon è stato la linfa dello Sri Lanka”

Per trovare un guida dello Sri Lanka cerchiamo nelle famose piantagioni di tè di Ceylon. Malik Fernando è un pioniere...