>>>Las Vegas scommette sul rosso

Las Vegas scommette sul rosso

È possibile visitare la "città del peccato" senza commetterne nessuno: né sposarsi vestiti da Elvis né rischiando tutto alla roulette. L'impossibile è annoiarsi, e ancora meno se si è ben accompagnati.
L
as Vegas non è Parigi né Venezia, ma l’amore porta qui migliaia di persone. Ogni anno vengono emesse più di 100.000 licenze di matrimonio, il che significa che circa 300 coppie al giorno scelgono questa città per pronunciare il fatidico “Sì, lo voglio”. L’amore brilla in un’insegna al neon e nei casinò si scommette tutto sull’asso di cuori.
Le coppie che viaggiano fin qui perché credono che sia arrivato il momento di camminare fino all’altare, non hanno bisogno di cercare una cappella per sposarsi a Las Vegas. Possono scambiarsi gli anelli dentro o di fronte all’acquario dell’Hotel Silverton, o mentre giocano al minigolf al ritmo del gruppo rock Kiss presso la Hotter than Hell Wedding Chapel. Gli amanti frettolosi possono sposarsi in un “drive-thru”, senza nemmeno scendere dalla macchina.
Slotzilla passa giusto sotto il Viva Vision, a Fremont Street

Le città dell'amore

Un viaggio a Las Vegas include la visita a Parigi e Venezia. L'Hotel Paris possiede una replica della Torre Eiffel di 165 metri, la metà di quella originale, e nel The Venetian puoi fare una romantica passeggiata lungo i canali, con gondoliere incluso.

Si dice che se ami qualcuno, lo amerai in salute e in malattia. Quelli che vogliono aggiungere in terra e in cielo, scelgono Slotzilla, una teleferica che attraversa Fremont Street, sotto lo schermo video più grande del mondo, il Viva Vision. Lo spettacolo di luci e musica del Downtown di Las Vegas non può essere osservato da terra. Per delle nozze ad alta quota, le coppie preferiscono scenari come lo Sky Combat Ace, un aereo da combattimento dove celebrare una storia d’amore in stile “Top Gun”. Gli sposi sono accompagnati da un pilota professionista, in modo da non fare terminare il matrimonio prima del previsto.
Questa discesa dalle altezze dell’amore è tanto brusca quanto la caduta libera controllata dal 108º piano dell’Hotel Stratosphere, che altre coppie scelgono come modo di unirsi in matrimonio. Una discesa di 260 metri per avere il tempo di pensarci su.
Sky Combat Ace ti permette di pilotare aerei da combattimento

Qui non si butta via nulla

Quando le mitiche insegne al neon di Las Vegas si guastano definitivamente, non vengono buttate. Il Museo del Neon è un centro culturale all'aperto, con oltre 150 articoli. Raccoglie alcune insegne significative, come quella dell'Hotel Stardust, a cui si ispirò Scorsese per il suo "Casinò".

Chi non desidera l’adrenalina come testimone, può scegliere una cena romantica di fronte alle fontane del Bellagio, nel bistrò francese Mon Ami Gabi, per poi terminare la serata al Chandelier Bar dell’Hotel Cosmopolitan. In linea con l’idea dell’amore eterno, i festeggiamenti non si concludono con l’arrivo del giorno. A Las Vegas è stato modificato il concetto di “brunch” con il “bottomless” o “boozy brunch”; senza limite di bevande. Il Party Brunch del LAVO, presso l’Hotel The Venetian, include gaufre, pancakes, champagne, coriandoli e DJ. È il modo migliore per continuare la festa… o per iniziarla! Sai bene che “tutto ciò che succede a Las Vegas, rimane a Las Vegas”.
Nel ristorante LAVO il "brunch" è una vera e propria festa

Articoli correlati

Qualcuno ha cenato nel nido del cuculo

O meglio, nel nido di qualsiasi uccello tropicale... perché quello che ti proponiamo è di mangiare appeso a un albero...

La febbre verde contagia

San Patrizio, il patrono dell'Irlanda, nacque in Scozia. Quindi non gli dispiacerà se festeggerai la sua festa fuori dall'isola di...

Quartieri che risorgono

Può un sobborgo marginale diventare il quartiere più bello della città? New York, Barcellona, ​​Hong Kong e Buenos Aires sanno...

Fremantle, capitale australiana dei festival

La città natale di Bon Scott, il cantante degli AC/DC, è una calamita per gli appassionati di musica, arte e...