>>>Madrid e la festa mondiale del Pride

Madrid e la festa mondiale del Pride

¡Viva la vida! Questo è lo slogan con il quale Madrid si presenta come sede del World Pride 2017, il maggiore evento per la comunità LGTB a livello mondiale. La capitale spagnola si prepara a ricevere tre milioni di persone, dal 23 giugno al 2 luglio, presentandosi come una città culturale, multietnica e aperta alla diversità. Una cultura che inonderà le strade e le piazze del centro della città con musica, balli, teatro, arti plastiche e tre festival: La Culta, MuestraT e La Oculta. Anche lo sport e la lotta per i Diritti Umani saranno punti importanti del World Pride 2017, il cui giorno più importante sarà sabato 1 luglio con la sfilata che attraverserà le principali strade madrilene.

Il quartiere di Chueca è l’epicentro dove avrà luogo la maggior parte degli eventi, ma vi si aggiungeranno altri spazi come World Pride Park, a Madrid Río. Sarà un luogo di incontro per collettivi e associazioni, oltre che spazio informativo e di scambio culturale.

Madrid festeggia doppiamente. Oltre a essere la sede del World Pride, questo 2017 ricorrono i 40 anni della prima manifestazione del Gay Pride in Spagna. Un evento che ha quattro decenni e al quale si sono aggiunte altre sfide, come l’organizzazione dell’Europride 2007, considerato il migliore della storia.

Articoli correlati

“Madrid si appresta a vivere una nuova movida”

Come corrispondente in Spagna della rivista Monocle, è sempre a conoscenza degli ultimi bar, ristoranti o negozi che aprono a...

Cucina fusion indo-spagnola

Atul Kochhar è stato il primo chef indiano al mondo a ottenere una stella Michelin per il ristorante Benares di...

Storia di due città

La città dei capricci. “Insolente e ideale” dice Almodóvar. Alle volte è cosmopolita, altre invece si attacca alle tradizioni. La...

Texas al natural

Ranchos, rodei, stivali da cowboy... niente di tutto questo. Promettiamo di non citarli nemmeno. Cosa resta allora? Natura allo stato...

Destinazione, inferno

La depressione della Dancalia, nel Corno d'Africa, è uno dei punti più caldi del pianeta. Con appena 60.000 abitanti, sono...

Un’isola fatta a mano

La febbre del "D.I.Y" (do it yourself), ovvero del fai-da-te, non è nuova. In Perù aveva già preso piede molti...

Fogo Island: dal merluzzo all’arte

Negli anni novanta Fogo Island viveva di pesca. Colpita dalla crisi, questa piccola isola canadese si è trasformata in un...

Quartieri che risorgono

Può un sobborgo marginale diventare il quartiere più bello della città? New York, Barcellona, ​​Hong Kong e Buenos Aires sanno...