>>>Madrid va di moda... così di moda che non puoi perdertela

Madrid va di moda… così di moda che non puoi perdertela

Vivace e all'avanguardia di giorno, rumorosa e audace di notte. La capitale spagnola ridefinisce i suoi limiti con scommesse azzardate che la rendono un paradiso per i più moderni.
M

adrid è ancorata nell’immaginario popolare ai cieli perennemente soleggiati, ad un’architettura maestosa, a negozi e musei eccellenti e ai tranquilli tavolini all’aperto dov’è possibile sedersi e mangiare tapas. Lasciando da parte gli stereotipi, esiste anche un’altra Madrid, una in cui è possibile guardare i film al cinema sorseggiando un Mimosa, una città in cui gli spettacoli di flamenco diventano un’esperienza immersiva, e i tour all’insegna dello shopping arrivano fino ai negozi con filosofia “zero waste”. Scopriamo i luoghi preferiti dalla gente del posto per vivere un’altra capitale, fuori dai convenzionali circuiti turistici.

Gran Vía Madrid
La Gran Vía e le strade circostanti, come Fuencarral, Barquillo e Corredera Alta de San Pablo, offrono alcuni dei negozi più originali di Madrid.
Foto: Daniel Alvarez Sanchez/Unsplash

I negozi a Madrid sono favolosi, questo è indiscutibile. Uniqlo, lo “Zara giapponese”, è appena sbarcato in città (è l’unico negozio in Spagna a offrire la collezione della marca britannica JW Anderson) e il colosso tecnologico Huawei ha aperto quest’estate sulla Gran Vía il suo più grande flagship store fuori dalla Cina. All’ombra dei grandi marchi, sono emerse piccole attività di tipo “concept store”, con uno spirito più libero e una personalità unica alla ricerca di un nuovo modo di consumare e creare. Due buoni esempi di questo concetto sono Unpacked Shop, a Narvaéz, che offre nella capitale la prima esperienza di shopping senza plastica, e Rughara, a Malasaña, con un’accurata selezione di abbigliamento, accessori, complementi, opere d’arte e oggetti decorativi.

 

Anche Las Salesas, un piccolo quartiere tra Gran Vía, Chueca e Plaza de Colón, è noto per la sua varietà di negozi indipendenti: DoDesign, con articoli di design e decorazione, Macchinine, con oltre 5.000 macchine giocattolo, o la Librería Náutica Robinson, specializzata in letteratura marittima, sono alcune delle proposte più originali di questa zona.

Macera Taller Bar
Nei bar della capitale si mescolano cocktail d'avanguardia con tapas tradizionali e classici vermouth alla spina.
Foto: Macera Bar/Madrid Destino

I giorni all’insegna dello shopping si mescolano con le giornate a base di vermouth (quello offerto dal Picalagartos Sky Bar viene accompagnato dalle migliori viste del centro), che a loro volta cedono il passo alle serate gastronomiche nei ristoranti più cool della città. Perrachica è il preferito dagli influencer e BiBo è quello degli amanti della cucina d’autore (imperdibile la sua brioche di coda di bue). A Hong Kong 70 è possibile degustare lo street food asiatico più tradizionale, mentre quello più originale viene offerto da Dspeakeasy, che può servirti da un gamberone rosso con kimchi a un cocktail accompagnato da sottaceti, tutto a ritmo di rock, mentre nel Macera Taller Bar i distillati artigianali sono i grandi protagonisti.

 

Popcorn, sushi, pizza e gin tonic fanno parte di un’altra proposta gastronomica, questa volta in un vecchio cinema di Madrid riconvertito, il Palafox, che offre un’esperienza di lusso in cui i film, doppiati ed in versione originale, sono accompagnati da menu e camerieri. Un altro programma di moda è quello di visitare le gallerie d’arte di Lavapiés, dichiarato il quartiere più cool del 2018 da Time Out e, in particolare, quelle di Calle Doctor Fourquet, dove i cactus situati alle porte e alle finestre ci ricordano che siamo in territorio hipster.

 

Spettacolo Tacones Manoli
Tacones Manoli si ispira allo spettacolo interattivo "Sleep No More", che attualmente è possibile vedere a New York.
Foto: Baja Lighuen Desanto

L’universo moderno si inoltra fino a tarda notte, illuminando Madrid nei luoghi più inaspettati. Chueca, il quartiere amante delle feste, e Malasaña, il Williamsburg madrileno, sono scommesse sicure. Ma a queste visite si aggiungono nuove proposte che vivono un poco ai margini, come lo spettacolo clandestino di flamenco “Tacones Manoli”. È così speciale da non permettere l’accesso con cellulari, borse o cappotti, ed è obbligatorio indossare una maschera. Queste sono le regole di uno spettacolo teatrale interattivo che reinterpreta il classico dell’autore Federico García Lorca, “La casa di Bernarda Alba”, e in cui la musica, la danza e il pubblico sono i protagonisti assoluti.

 

Il tour nella notte piú moderna di Madrid può terminare in una discoteca-spettacolo con servizio di manicure, Uñas Chung Lee, o nel BAM Karaoke Box, un karaoke nel più autentico stile di Tokyo, con sale private, divani in velluto e nessun testimone. Un’occasione unica per riprodurre la mitica scena di Scarlett Johansson e Bill Murray nel film ed icona indie “Lost in Translation”, anche se questa volta in un’altra capitale alla moda, Madrid.

 

Vuoi di più? Dai un’occhiata ai profili Instagram e Facebook di Visita Madrid e scopri tutto ciò che ti aspetta nella capitale

Articoli correlati

Storia di due città

La città dei capricci. “Insolente e ideale” dice Almodóvar. Alle volte è cosmopolita, altre invece si attacca alle tradizioni. La...

Atteggiarsi da influencer a #Madrid

Non importa quanti siano i tuoi follower, perché a Madrid chiunque può diventare influencer. Dopo aver visto le tue foto,...

Cucina fusion indo-spagnola

Atul Kochhar è stato il primo chef indiano al mondo a ottenere una stella Michelin per il ristorante Benares di...

“Madrid si appresta a vivere una nuova movida”

Come corrispondente in Spagna della rivista Monocle, è sempre a conoscenza degli ultimi bar, ristoranti o negozi che aprono a...