>>>Texas al natural

Texas al natural

Ranchos, rodei, stivali da cowboy... niente di tutto questo. Promettiamo di non citarli nemmeno. Cosa resta allora? Natura allo stato puro.
I

l Texas offre il 23% di boschi di tutto il sud degli Stati Uniti, circa 24 milioni di ettari di vegetazione, cifra superata solo dallo stato dell’Alaska. Ti promettiamo, dunque, che in questa lista non ci sarà nessuna salsola. Così vengono chiamate in botanica i famosi cespugli rotolanti del deserto, presenti nei film sull’ovest americano, associati inevitabilmente al Texas. Il secondo Paese più grande degli Stati Uniti ha coltivato la sua fama “western” sul piccolo schermo, dall’eterno “Dallas” fino a Chuck Norris nel ruolo di Walker. Ma oltre i luoghi comuni, il Texas nasconde autentiche oasi naturali.

Per quindici dollari a notte è possibile campeggiare al Guadalupe River State Park.

Una piscina coperta in mezzo alla foresta

A metà strada tra una grotta e una piscina naturale, Hamilton Pool è il luogo preferito dai cittadini della vicina Austin per rinfrescarsi. Fa parte della Balcones Canyonlands Preserve e per bagnarsi nelle sue acque trasparenti è necessario prenotare con anticipo.

Big Bend National Park –  È un paese per vecchi

La storia del primo parco nazionale del Texas è antica tanto quanto le sue montagne. Secondo la leggenda pellerossa, dopo la creazione della Terra, il Grande Spirito tirò le pietre rimaste sul Big Bend. Il risultato? Oltre 320.000 ettari con tre ecosistemi diversi: montagne, deserti e fiumi. Nonostante il soprannome, “El despoblado” (Lo spopolato), per questo luogo sono passati indiani apache, conquistatori spagnoli, minatori e rivoluzionari messicani. Per addentrarsi qui esistono vari sistemi. Uno dei più famosi porta al Canyon di Santa Elena, sulla frontiera tra Messico e Stati Uniti. Un’impressionante formazione che si erge per 450 metri sopra il Río Grande.

Gorman Falls – ll Texas è verde

L’acqua della cascata si fa breccia tra rocce e vegetazione, in uno scenario che sembra tutto tranne che texano. Gorman Falls, con i suoi circa 20 metri di altezza, è la cascata più grande del Colorado Bend State Park, a due ore da Austin. Lo stesso parco organizza escursioni verso questo gioiello naturale. Durano circa un paio d’ore e attraversano due chilometri e mezzo di paesaggi rocciosi, che terminano in una costa scoscesa, molto vicina alla caduta dell’acqua. È accessibile anche senza guida, seguendo il Gorman Falls Trail, sentiero ancora più lungo. Le cascate non sono però l’unico tesoro naturale. Conta anche oltre 50 chilometri di percorsi per gli appassionati di “hiking” e mountain-bike.

Il Muleshoe Bend può essere percorso in bici o a cavallo. Dispone di varie aree per campeggio e tavoli da pic nic.

Il fiore del deserto

Ogni primavera, i campi texani si tingono di azzurro, come in Provenza. Ma non si tratta di lavanda, bensì di "bluebonnet", i fiori ufficiali del Texas dal 1971. Due dei migliori luoghi per osservarli sono Willow City Loop e Muleshoe Bend.

Sonora Caverns – Bellezza interna ‘in crescendo’

Il Palazzo di Cristallo o la Valle del Gelo sono alcune delle sistemazioni più famose. I nomi suggestivi rendono giustizia a questo paradiso soterraneo, a metà strada tra San Antonio e il Big Bend National Park. Le grotte furono scoperte agli inizi del XX secolo, nel ranch della famiglia Mayfield, e aperte al pubblico nel 1960. Da allora, migliaia di persone hanno potuto godere della vista di questa grotta, una delle più attive del mondo, dove oltre il 95% delle formazioni sono in crescita. Tra le escursioni di maggiore interesse, quella di fotografia, che permette a professionisti e dilettanti di immortalare le sue bellezze interne.

I più avventurosi possono scegliere il "Discovery Challenge Tour" delle Caverne di Sonora, che include la discesa in corda doppia dal Devil's Pit.

Guadalupe River State Park – ‘Be water my friend’

Il fiume è il grande protagonista di questo parco, che attrae turisti e locali da San Antonio e Austin. I cipressi delle sue sponde regalano ombra ai bagnanti, ma anche alle numerose specie che abitano questo luogo, come coyote, cervi, puzzole e procioni. Esistono, poi, diversi percorsi di trekking e attività per i più piccoli che, per un giorno, possono trasformarsi in piccoli “rangers”.

Articoli correlati

Austin, la figlia ribelle del Texas

Si autodefinisce come "un miscuglio di aria educata con un tocco di spavalderia texana". Austin va controcorrente... e se ne...

Lalibela: la Gerusalemme etiope

Tra le montagne di Lasta si cela la città monastica di Lalibela. I suoi templi furono scolpiti nella roccia vulcanica...

“Molla tutto per lanciarti in un viaggio da cui non sai se tornerai”.

Dopo aver percorso il mondo a piedi, Nacho Dean non pensa che un lavoro full-time possa fare ancora per lui....

La madre delle acque

Sei paesi, 4000 anni di storia e dimora di 60 milioni di persone. Il Mekong attraversa terre piene di leggende.