Diario di bordo

Autostrada verso il paradiso

"L'automobile è sinonimo di libertà, spostamento e dà la sensazione di controllare il proprio destino". Così ha detto Callie Khouri, la sceneggiatrice del "road movie" "Thelma & Louise". Chi guida, non per raggiungere una destinazione ma per scoprire paesaggi, ha un appuntamento con l'autostrada verso Hana, nell'isola di Maui (Hawaii). Sono necessarie due ore e mezza per percorrere i 103 chilometri tra Kahului e Hāna. La strada, stretta e ripida, attraversa una foresta tropicale con numerose cascate. La ricompensa per gli amanti delle emozioni al volante sono oltre 600 curve e 50 ponti a senso unico.
hawai2

Il tragitto può durare un giorno intero, se si prevede di fare soste alle cascate o sulle spiagge di sabbia nera che si trovano lungo il percorso.

Una notte sulle Piramidi

Lo spettacolo notturno fatto di luci e raggi laser, che si svolge nell'altopiano di Giza, è uno dei modi tradizionali per ammirare le piramidi nelle ore notturne. Lo stesso scenario è stato utilizzato per concerti e opere sull'Egitto, come l'"Aida" di Verdi. Di recente, le autorità egiziane hanno dato il via libera per l'organizzazione di feste notturne private nella zona delle piramidi. Aumentano così le opzioni per poter approfittare di questa vista assolutamente unica. Se, però, non avete intenzione di attendere lo svolgimento di uno spettacolo, potete seguire l’esempio della scrittrice Agatha Christie e alloggiare al Mena House Hotel. In questo classico albergo di lusso della zona, le piramidi sono incluse nel servizio in camera.
piramides

A causa delle alte temperature egiziane, i musei e i mercati sono aperti anche di notte.

Progetti economici a Venezia

Guardare il tramonto con un bicchiere di prosecco, di fronte al Canal Grande, è una delle esperienze più gratificanti che si possano vivere a Venezia. Ma qui avrete l'imbarazzo della scelta. L'opzione più cara, ma anche la pià comoda, sta nel sedersi nella terrazza di un caffè o di un ristorante. Le osterie lungo la Fondamenta Vin Castello sono le nostre preferite. I veneziani, invece, scelgono di prendere da bere in uno di quei piccoli bar vicino al Mercato di Rialto. Un esempio è l'Osteria Al Mercà, dove ci si può sedere sul molo per vedere come l'acqua sfiori le pareti degli antichi palazzi. Tutto al ritmo lento delle gondole cariche di turisti.
venecia

Vicino al Ponte di Rialto, il più famoso di Venezia, si trova un animato mercato.

Dove si nascondono i "cenote"?

La pioggia o le correnti di acqua sotterranea hanno perforato la pietra calcarea fino a mettere a nudo pozzi d’acqua dolce sotterranei, noti come "cenote". Sono molto diffusi nella penisola dello Yucatan, in Messico. Non è necessario ingaggiare una guida per poter fare il bagno, ma è consigliabile informarsi bene se si vogliono fare immersioni o esplorare i tunnel. Sia i cenote aperti, sia quelli che si nascondono nelle caverne, sono attrezzati per le visite turistiche. Hanno scale e persino spogliatoi, ristoranti o alloggi. Certo, bisogna pagare un biglietto. Si possono visitare fino alle 5 del pomeriggio. Alcuni dei cenote più belli della Riviera Maya sono Ik Kil, Cenote Sagrado, Xkekén o Gran Cenote.
cenote3

Il cenote di Ik Kil si trova vicino alle rovine di Chichén Itzá.

La rivalità dei gaufre del Belgio

La ricompensa più dolce quando si va in Belgio è provare i gaufre. È facile sentire il profumo di questi dolci appena fatti in tutte le città del Paese. Ma prima di assaporarne uno bisogna rispondere a questa domanda: di Bruxelles o di Liegi? I gaufre di Bruxelles sono rettangolari, mentre quelli di Liegi sono più irregolari. La differenza non è solo nella forma. I primi sono più leggeri, con buchi più profondi. Quelli di Liegi sono elaborati, con un impasto denso, e lo zucchero si caramella formando un crosticina esterna leggermente croccante. Se riesci a sceglierne solo uno, dopo dovrai prendere ancora un'altra semplice decisione: semplice, con panna, con cioccolato e fragole?...
gofres

I gaufres si servono coperti di zucchero, frutta, cioccolato e persino pollo o bacon.

James Bond ha la sua propria isola

Non è che la base segreta dell'agente 007 sia su un'isola. Ma se chiedi in Thailandia dove si trova l'isola di James Bond tutti ti indicheranno come arrivare a Ko Tapu. Da quando questo isolotto incastonato nella baia di Phang Nga è apparso nel film "L'uomo dalla pistola d'oro" ha iniziato a essere conosciuto come l'isola di James Bond. E dato che si vive solo due volte, l'agente segreto ha replicato l'ambientazione nel 1997, in un altro film, "Il domani non muore mai." Le visite turistiche in barca per raggiungere questa baia si contrattano facilmente da Phuket o Krabi. Si può anche noleggiare una barca tradizionale al molo di Surakul per visitare la zona con più tranquillità.
isla1

L'escursione alla baia di Phang Nga implica anche una visita imprescindibile del Mare di Andamán.

Ordina una fresca zuppa di serpente a Hong Kong

Nei mercati di Kowloon, una delle aree commerciali di Hong Kong, si trovano alcuni ristoranti che offrono serpenti vivi e non utilizzano carne surgelata. Come nelle pescherie, vengono esibite le aragoste conservate in cassoni di legno dove possono essere viste e scelte dal cliente. Se sei coraggioso, puoi vedere come tagliano le teste dei serpenti per estrarre il veleno, poco prima di cucinarli e servirli nel tuo piatto. I più audaci sono invitati a tagliuzzarli e condirli in base ai propri gusti. Più raro è il serpente, più caro è il suo prezzo. I cinesi amano così tanto la loro carne che alcuni di questi animali, come il serpente a sonagli, sono ora in pericolo di estinzione. Suggerimento dello chef: ordinalo in zuppa di funghi. La sua carne è deliziosa e previene i raffreddori.
hong-kong

Foto: TungCheung / Shutterstock.com

La zona commerciale e di svago di Kowloon è una delle più frequentate di Hong Kong.

Mangiare al Mercato Centrale di Budapest

Visitare un mercato è sempre una buona idea. Budapest non fa eccezione. Soprattutto se si tratta di un luogo in cui comprare peperoni, ripieni o dolci, così saporiti come quelli che si trovano nel Mercato Centrale. Costruito nel 1897 assieme al Ponte della Libertà, fu restaurato nel 1994 per restituire a questa struttura di mattoni e ferro la sua originale bellezza, distrutta durante la Seconda Guerra Mondiale. Al piano superiore, i negozi di artigianato e souvenir si alternano a bar e ristoranti dove fare una pausa e mangiare qualcosa a un prezzo accessibile, accompagnando piatti tipici come il "goulash" a una birra o un vino e a musica tradizionale.
budapest

Il Mercato Centrale si trova nella zona di Pest, vicino al Ponte della Libertà.

Petros, la mascotte di Mykonos

Se visiti l'isola greca di Mykonos, anche per poche ore, non puoi andartene senza aver scattato quattro foto: ai mulini a vento, al quartiere della Piccola Venezia e all'immagine del tramonto sulla spiaggia. La quarta immagine è quella del pellicano Petros, la mascotte dell'isola. È possibile incontrarlo nella zona del porto, vicino alle barche dei pescatori e ai polpi messi ad asciugare al sole. Una tormenta ha portato Petros sull'isola nel 1954 e ha deciso di rimanere qui per 30 anni. Gli abitanti dell'isola gli hanno dato così tanto affetto che, dopo la sua morte, hanno adottato un nuovo pellicano. Quest'ultimo è quello che possiamo vedere passeggiare lungo le stradine tra le case bianche e azzurre dell'isola.
mykonos

Il pellicano che ora vive a Mykonos è il successore di Petros.

Goditi Lisbona dal Tago

L'ampio delta che il fiume Tago forma quando sfocia nell'Atlantico è una parte essenziale del paesaggio e dell'anima di Lisbona. Un modo economico per osservare come l'azzurro dell'acqua si riflette nella capitale portoghese è utilizzare i traghetti che trasportano gli abitanti di Lisbona da una riva all'altra del fiume. Dal terminal Terreiro do Paco, vicino a Praça do Comércio, possiamo prendere un catamarano rapido fino a Montijo o Barreiro, per goderci una panoramica del centro di Lisbona e del quartiere di Alfama. Ma se optiamo per la nave, più antica e lenta, che ci porta da Cais do Sodre a Calcilhas, passeremo sotto il ponte sospeso in un tranquillo tragitto di 20 minuti. Una volta a Calcilhas, è possibile cenare in uno dei ristoranti situati sulle rive del fiume.
lisboa

I tradizionali traghetti arancioni sono più lenti dei moderni catamarani.

Tre ragioni per preferire il Queens

Il prezzo dell'alloggio a Manhattan è uno degli elementi più costosi in un viaggio a New York. Una possibilità è optare per il quartiere alla moda, Brooklyn, ma abbiamo tre ragioni per preferire invece il Queens, e più specificamente, Astoria. Questo quartiere multiculturale a nord-ovest del Queens ha una grande vita notturna e culturale. Qui si trovano i musei Naguchi Museum e Museum of the Moving Image, oltre a vasta offerta gastronomica, che va da ristoranti greci e brasiliani a "beer gardens". Il prezzo è anche più conveniente rispetto al gentrificato Williamsburgh. E se questo non bastasse, Central Park o Times Square si trovano a soli 20 minuti di metropolitana.
queens

Foto: © NYC & Company/ Julienne Schaer http://www.nycgo.com.

Nel Queens si trovano diversi parchi lungo l'East River con belle viste su Manhattan

Lanzarote, la terra un milione di anni fa

Esistono molte isole di origine vulcanica. Ma poche come Lanzarote nelle Isole Canarie, hanno sofferto meno di 300 anni fa un'eruzione andata avanti per sei anni. Per questo, visitare questa isola dell'Atlantico, al largo della costa del Senegal, vuol dire conoscere il passato del pianeta Terra. I licheni hanno cominciato a colonizzare le appuntite rocce rossastre che circondano il vulcano Timanfaya, e il magma solidificato ha lasciato grotte e capricciose formazioni che arrivano fino in riva al mare, dove le spiagge sono di sabbia nera e i laghi di colore verde. Anche se non ci sono state più eruzioni dal 1824, il vulcano non è dormiente. Gli chef preparano i loro piatti grazie al calore che sale dal centro della Terra.
lanzarote

Il paesaggio desertico di Lanzarote si è creato dalla lava fuoriuscita dal vulcano per sei anni.

Vacanza a Karlovy Vary

I turisti che vogliono fuggire dalla bella ma affollata Praga, possono seguire l'esempio degli aristocratici cechi e russi e scappare a Karlovy Vary. Costruita nella valle del fiume Teplá, all'interno di una fitta foresta, questa città termale ha conservato l'eleganza dei suoi padiglioni di acque termali, hotel e residenze per il relax del viaggiatore occasionale. Si consiglia di scalare i suoi pendii per contemplarla dall'alto del sentiero, costellato di dacie (tipica abitazione russa di campagna) e chiese ortodosse. Il viaggio è anche una buona occasione per acquistare souvenir della Repubblica Ceca, da ciondoli artigianali in vetro a cialde ripiene di diversi sapori, da vasi di porcellana con cui prendere le acque termali a bottiglie di liquore Bercherovska, a base di erbe e cannella.
karlovy-vary

Il suo passato di rinomata stazione termale ha lasciato splendidi esempi architettonici.

Il prezzo di comprare in un outlet

Sono pochissimi quelli che resistono a fare shopping a New York. Che sia a Saks, a Macy o nei diversi negozi dell'outlet Century 21 sparsi per Manhattan. Coloro che cercano vestiti di marca a buon prezzo optano per il Woodbury Commons, mentre gli amanti delle buone occasioni, trovano a New Jersey il loro paradiso esentasse. Gli autobus per Jersey Gardens o per il nuovo The Mills a Jersey Gardens partono dal Manhattan Port Authority Bus Terminal. Una volta lì, riempire la valigia di vestiti Levis, Victoria's Secret, Tommy Hillfiger o Abercrombie & Fitch è solo questione di tempo. Ma non bisogna prendersela troppo comoda se si vuole prendere l'autobus di ritorno prima delle quattro, ed evitare un ingorgo di due ore all'entrata di Manhattan.
Oulet

Foto: Northfoto / Shutterstock.com

Gli outlet delle firme di moda americane a New Jersey sono esenti da imposte.

"De tapas" per Castro

I pintxos del centro storico di San Sebastian sono conosciutissimi dagli amanti della gastronomia che caratterizza il nord della Spagna. Ma l'offerta non si limita solo alla costa basca. Infatti, una delle cittadine preferite dai Baschi in estate è Castro Urdiales, in Cantabria, a 30 minuti da Bilbao. Le ragioni sono sia le spiagge e il bel tempo, sia l'ottima qualità dei suoi famosi pintxos: calamari fritti e acciughe. I primi sono calamari tagliati a strisce e coperti da una pastella croccante e spugnosa. Le acciughe, invece, vengono servite di due in due, come se fossero un panino, aperte e fritte con uova e farina.
castro

Foto: Botond Horvath / Shutterstock.com

Un castello sorveglia la baia di Castro, dove vengono attraccate le barche da pesca.

Opera a Vienna per budget limitati

Quando visiti una città così legata alla musica come Vienna, vale la pena assistere a una rappresentazione all'Opera Statale della città, uno dei teatri più importanti del mondo. Ma se non hai avuto la lungimiranza di acquistare i biglietti nel mese di aprile, quando vengono messi in vendita per l'intero anno, è più che probabile che sia una missione impossibile. A meno che non riesca ad ottenere uno dei 500 biglietti riservati alla vendita il giorno stesso dello spettacolo. Costano solo 3 e 4 euro, ma sono biglietti in piedi, al primo piano e nella parte più alta del teatro. Per ottenerli bisogna mettersi in fila alla biglietteria del teatro almeno due ore prima della rappresentazione. Ne vendono solo uno a persona, ma è un modo economico per godersi questo privilegio.
operaviena

La programmazione del Teatro dell'Opera di Vienna comprende 300 rappresentazioni, tra opera e balletto, da settembre a giugno.

Cena all'italiana

Non tutti i turisti che viaggiano in Italia conoscono un'abitudine che può risolvere in modo economico il problema della cena. A partire dalle 6 del pomeriggio, nei bar di molte città, soprattutto del nord Italia, vengono preparate tavole imbandite di pizze, carni, formaggi, insalate e panini, in modo che il cliente possa servirsi a volontà e tutte le volte che vuole. Basta ordinare un drink. Gli italiani prendono spesso uno spritz, un cocktail Aperol o Campari, vino bianco e seltz, ma anche una birra o un "prosecco". Sì, il prezzo della bevanda è lo stesso, tra 5 e 10 euro, a seconda del locale. Si dice che lo inventarono i commercianti di vermut per accompagnare il consumo di un bevanda così forte, ma adesso è una scusa per incontrarsi con gli amici prima di cena.
aperitivo-italia

Olive e insaccati sono alcuni degli snack più comuni prima di cena.

La macchina che vinse una guerra

L'offerta museistica di Londra è così grande che in un viaggio di pochi giorni normalmente non viene inclusa la visita all'Imperial War Museum. La sua collezione di uniformi, bandiere, aerei, carri armati e milioni di altri oggetti, ti permette di essere un testimone privilegiato della storia, perché si tratta di oggetti reali e non di riproduzioni. Molti dei reperti esposti sono raggruppati in base al conflitto a cui parteciparono le truppe dell'Impero Britannico. È quasi possibile toccare la pelle delle giacche dei piloti aerei, sentire il freddo di fronte alle uniformi invernali, ricordare il valore di Lawrence d'Arabia di fronte alla sua tunica, e sorprendersi di quanto fosse piccola la macchina Enigma, che permise agli Alleati di decifrare i messaggi dell'esercito tedesco, cambiando così il corso della Seconda Guerra Mondiale.
imperialwarmuseum

Foto: Daniel Gale / Shutterstock.com

Entrare negli aerei impiegati nella Prima e nella Seconda Guerra Mondiale è parte del fascino dell'Imperial War Museum.

L'ottavo passeggero di Gruyères

Fai attenzione quando passeggi per le strade medievali del grazioso villaggio svizzero di Gruyères, conosciuto in tutto il mondo per il suo famoso formaggio. Potresti scoprire il lato oscuro dietro al paesaggio da fiaba. Sulla strada verso il castello del XIII secolo, si trova un bar che sembra uscito da un incubo futuristico. Le assi delle volte sembrano colonne vertebrali e sono decorate con teschi. È il caffè del Museo H.R. Giger, disegnatore del mostro del film "Alien" di Ridley Scott. Abbi il coraggio di sederti nelle sue sedie a forma di nave spaziale, dove ti sentirai catturato dalle costole dell'alieno assassino. Ma non cercare di entrare al bar solo per scattare delle foto. Non puoi essere solo un testimone. Dovrai intraprendere l'intera avventura.
giger2

Amy Dianna / Foter.com / CC BY-NC-ND

Le sedie del bar ricordano i sedili di una nave spaziale con le costole dell'alieno come schienale.

Nuotare con i delfini a Pipa

Ci sono momenti in cui le spiagge con grattacieli e lungomari, o i resort All-Inclusive, non sono ciò che cerchiamo. Per fortuna è ancora possibile trovare spiagge chilometriche su cui stendere l'asciugamano sotto una palma e alloggiare presso una pousada, con amache sotto il portico. A sud della città brasiliana di Natal troviamo il villaggio di Praia da Pipa, località di moda tra i surfisti negli anni '90, per cui non mancano i bar con musica, i ristoranti semplici dove mangiare "camarãos" e i negozi di costumi da bagno. Niente lussi, solo buon cibo e gente cordiale. La vita è semplice a Pipa: farsi il bagno in una delle sue spiagge, Baía dos Golfinhos, Praia do Madeiro o Praia do Amor, bere acqua di cocco appena raccolto, e mangiare un'aragosta e un ananas sulla sabbia. Se l'Atlantico non è gentile con te, lo saranno i delfini.
pipa

Vogliamo una casa sul lago di Como

Non è per imitare George Clooney, visto che prima di lui anche Stendhal, Mark Twain, Schubert e Thomas Mann hanno vissuto sul lago di Como, la zona vacanziera preferita dai milanesi ricchi. Non è solo per le belle ville private, con molo privato, che si susseguono una dopo l'altra sulle sue rive. La tranquillità e la bellezza di questo lago alpino al confine tra Italia e Svizzera è difficile da eguagliare. Per goderselo al massimo, anche se solo per una giornata, prendiamo un treno da Milano a Varenna, una delle sue cittadine con più fascino. Un paesino in cui i giardini di cipressi della Villa Monastero e della Villa Cipressi, con le loro statue classiche, arrivano con grazia fino all'acqua. Facciamo un giro sul lago con il traghetto, fermandoci a Bellagio e a Menaggio, fino ad arrivare a Como, la città signorile che dà il nome al lago, e qui ne approfittiamo per fare shopping e scoprire i suoi ristoranti.
lagocomo

Una passeggiata domenicale per i norvegesi

Quando vai in Norvegia, affacciarsi dal fiordo di Lyse dai 600 metri di altezza del "Preikestolen" o Pulpito, è un'esperienza da segnare in rosso sull'agenda. Ma sappi che non ci sono strade che arrivano fino alla cima. Mediamente ci vogliono due ore a piedi per raggiungerla. Ci assicurano che qualsiasi persona in normali condizioni fisiche potrebbe riuscirci, e in molti ci provano. Questo rende la scalata, con pendenze e scivolosi gradini di pietra, simile a un corridoio dell'Ikea, in cui sudi e ti innervosisci mentre sei in fila dietro a donne di mezza età in sandali, bambini sulle spalle dei genitori, gruppi con bastoni, e cani, molti cani. Con la mente concentrata sull'obiettivo e pregando che non ci sia nebbia, non correrai il rischio di perderti il paesaggio selvatico del sentiero che passa tra laghi e foreste. I crampi del giorno dopo ne saranno valsi la pena.
preikestolen

La terrazza nascosta a Bruges

Se percorri i canali della splendida città belga di Bruges, uno degli scorci che attira maggiormente l'attenzione è la terrazza installata ad un angolo di un edificio medievale, protetto da un impressionante albero. Ma quando, una volta a terra, cercherai di accedervi, non saprai come arrivare al palazzo. Il motivo è che la terrazza appartiene alla birreria 2Be (Wollestraat 53) e non è visibile dalla strada, ma solo dal vicolo laterale della bottega. La ricompensa se vorrai cercare, oltre a degustare una delle famose birre belghe a un prezzo per niente turistico, sarà essere uno dei pochi privilegiati a scoprire quest'angolo così tanto fotografato, alla faccia di chi ti osserva dall'altra parte del canale.
brujas2
  • Questo sito si avvale di cookie propri per agevolare la navigazione e di cookie terzi derivanti dall’utilizzo sul sito, sui social network e per migliorarne l’utilizzo e la tematica con Google Analytics. I dati personali non vengono consultati. Se decidi di proseguire nella navigazione riterremo accettato il loro utilizzo da parte tua. Qui potrai modificare la configurazione oppure ottenere ulteriori informazioni.

    Rivista Passenger 6A

    Ricevi ogni mese la nostra rivista

    Quale destinazione Passenger ti piacerebbe scoprire in futuro?

    Apprezziamo il tuo contributo!