>>>Un anno di avventure in Galles
Foto: ©VisitBritain / Joe Cornish

Un anno di avventure in Galles

Con le sue colline, le sue aspre scogliere e 15 vette di quasi 1.000 metri di altezza, la regione britannica del Galles è un paradiso per il trekking e per altri sport.
Il Galles è sempre stata una terra di combattenti. Che fosse contro i Romani, i Vichinghi o gli inglesi. Per secoli gli abitanti hanno dovuto vedersela con la dura terra, per estrarre ferro e carbone dalle miniere. La lotta adesso è contro il declino del settore minerario. L’arma prescelta? Un parco di surf con l’onda artificiale più alta del mondo. Surf Snowdonia è stato costruito sul sito di una fabbrica di fusione di alluminio abbandonata, a Dolgarrog, una piccola località nel nord del Galles.
Il coasteering combina diversi sport mentre si percorre la costa.
È la nuova scommessa del paese che ha inventato il “coasteering”. Questa variante del trekking consiste nel percorrere la costa realizzando immersioni, arrampicate, esplorando grotte e scendendo in corda doppia tra le rocce. Per far questo il Galles possiede i luoghi più adatti, visto che la sua costa è tra le più aspre e selvagge.
L’intera regione è un paradiso per gli sport d’avventura grazie alle aspre colline e a 15 cime di oltre 3.000 piedi di altezza (915 metri). Questo tipo di attività turistica dà lavoro a oltre 8.200 persone.
La teleferica più lunga e veloce d'Europa si trova a Gwynedd.
Foto: Blazing Minds via Foter.com / CC BY-ND
“Il turismo d’avventura sta vivendo un boom”, dice Sean Taylor, manager di Zip World, la teleferica più lunga d’Europa e la più veloce del mondo. Fino a quattro persone contemporaneamente potranno sorvolare le brughiere della località mineraria di Blaenau Ffestiniog, nella zona di Gwynedd. Nelle sue miniere sotterranee di ardesia è possibile saltare su trampolini giganti e attraversare le grotte illuminate da luci multicolori, mediante reti e scivoli.
Il Monte Snowdon è il più alto del Galles, con più di 1000 metri di altezza.
Foto: ©VisitBritain / Joe Cornish
Il Galles non è un novellino nel turismo all’aperto. I suoi parchi sono una delle destinazioni preferite da decenni, o addirittura da secoli, dagli amanti della mountain bike e del trekking. Il Parco Nazionale di Snowdonia, nel nord del Galles, è il più famoso. Qui si trova la vetta più alta del Galles, Snowdon, con un’altezza di 1.085 metri. Anche se è possibile raggiungere la cima in treno, non ha nulla a che invidiare a qualsiasi vetta alpina. Qui e sulle altre 15 montagne alte più di 900 metri, situate in questo parco, vengono offerte diverse possibilità per praticare nuoto, rafting, discesa in corda doppia, arrampicata o, semplicemente, passeggiare tra laghi e cascate.
Tra Snowdonia e il Brecon Beacons National Park si trovano i Monti Cambrici, nel cuore del paese del dragone rosso. Le sue valli sono scenari perfetti per l’osservazione degli uccelli, per scattare foto o fare snorkeling nei suoi laghi. Mentre le attività che è possibile realizzare all’interno del Brecon Beacons National Park vanno da escursioni a cavallo, in canoa o in mountain bike, alla speleologia, pesca, canyoning o parapendio. Con questa vasta gamma di attività, non c’è da stupirsi che il governo gallese abbia nominato il 2016 l’Anno dell’Avventura. Anche se, in realtà, ci vorrebbe più di un anno per godersi tutto ciò che il Galles ha da offrire.

Articoli correlati

L’onda più temuta del mondo

Entrare nel tubo di Teahupoo è un sogno per ogni surfista. Uscire sano e salvo da questa onda tahitiana è...

A bordo dei serpenti di Kerala

A sud dell'India l'acqua dei laghi balla al ritmo scandito dai remi. Sono le regate delle barche di Kerala, la...

Hotel innamorati di Cristiano Ronaldo

Voler essere John Malkovich, come nel film di Charlie Kaufman, è cosa del passato. Il personaggio del momento è Cristiano...