>>>Whitehaven Beach: la spiaggia "eco-friendly"

Whitehaven Beach: la spiaggia “eco-friendly”

Se le spiagge ricevessero un punteggio come gli hotel, Whitehaven Beach sarebbe una spiaggia a cinque stelle.
V
iaggiamo fino in Australia, dove ci aspettano le Isole Whitsunday, un gruppo di 74 isole situate a nord della Grande Barriera Corallina, sulla costa tropicale del Queensland. Qui Whitehaven Beach è una delle destinazioni più gettonate: si tratta di una spiaggia dalle acque cristalline e dalla sabbia bianca che si estende per sette chilometri, come un manto di neve. Colleziona premi come chi raccoglie conchiglie in riva al mare: la migliore spiaggia dell’Australia e del mondo, la più pulita e, addirittura, la più “eco-friendly”. Quindi non c’è da stupirsi che le autorità australiane si preoccupino tanto per la conservazione di questo pezzettino di terra che sembra provenire direttamente dall’Eden: scordati di poter fumare o di portare il tuo animale domestico, non è permesso nulla che possa deturpare il paesaggio.

La Grande Barriera Corallina

Oltre alla casa di Nemo, che tutti conoscono per il film della Pixar, la Grande Barriera Corallina è un vero dono della natura che merita la pena di essere esplorato. Si tratta di 2.300 chilometri di scogliera di coralli, in cui vivono centinaia di specie: un vero e proprio zoo marino.

Il fatto che sembri un pezzo di cielo caduto sulla terra, ha contribuito a trasformare Whitehaven Beach in una delle spiagge più fotografate dell’Australia. I suoi toni vivaci si apprezzano molto di più dall’alto. Per questo, i voli panoramici in elicottero e in idrovolante sono una delle principali attrazioni delle isole. Ma se sei uno di quelli che preferisce le passeggiate lungo la spiaggia, questo è il tuo luogo ideale: sebbene sembri impossibile, la sabbia di Whitehaven Beach non brucia, neanche in estate. Spiagge paradisiache ce ne sono tante, ma una che non ti bruci i piedi mentre cammini è difficile da trovare. La spiegazione sta nella sua composizione minerale, con un 98% di silicio che impedisce al calore di essere trattenuto sulla superficie, ed è anche responsabile del suo peculiare bianco intenso.

Delle 74 isole che compongono Whitsunday, Airlie Beach è considerata la porta d’ingresso. Si tratta di una cittadina costiera, da dove potrai effettuare escursioni verso altre isole, tra cui Whitehaven Beach, dal momento che questa spiaggia è accessibile solo in barca. Una moltitudine di aziende offre escursioni giornaliere in traghetto o in yacht. La maggior parte delle barche partono da Abel Point, il più grande porto sportivo del nord del Queensland. Puoi anche optare per una barca senza equipaggio per navigare verso le isole, o cavalcare le onde su motoscafi e catamarani. Qualsiasi opzione è buona per arrivare a destinazione.

Pur trascorrendo molti giorni sulle isole, ti mancherà il tempo necessario per goderti l’infinita varietà di attività acquatiche offerte. Preparati alle dita rugose dopo aver praticato “snorkeling”, immersioni, windsurf, kayak, “whale watching”, ecc. Anche se non esiste niente di paragonabile a nuotare in una delle sette meraviglie naturali del mondo, la Grande Barriera Corallina.
Se stai già cercando le date giuste sul calendario, non preoccuparti: il clima tropicale del Queensland fa sì che gli inverni siano molto miti, ragion per cui le temperature per godersi le isole sono ideali durante tutto l’anno.

Articoli correlati

La fine del mondo si trova in Tasmania

Three Capes Track ha aperto al pubblico con la promessa di "accendere i sensi". Il percorso di trekking più atteso...

Il festival segreto

È impossibile sapere con anticipo quali gruppi suoneranno, ma la festa più segreta d'Australia è già sold out.

Il tappeto di luci del deserto

"Come il seme addormentato nel deserto, fiorirà nel crepuscolo al dolce ritmo della luce, sotto un fiammante cielo stellato". È...

Vietato non peccare

Amanti della Nutella, il vostro paradiso esiste. Aki Daikos e Simon Kapatos hanno già avuto successo con le loro Tella...