>>>Cacciatori di graffiti
Foto: Buenos Aires Street Art

Cacciatori di graffiti

Catturare il colore nell'uniformità della tela urbana e trovare le opere migliori, nascoste tra muri e facciate. Questo è lo spirito dei cacciatori di "street art".
A

Buenos Aires i partiti politici vincono le elezioni grazie ai muri”. Questo è il potere dei “graffiti”, per alcuni una vera e propria arte capace di plasmare la realtà, che trasforma i sobborghi in musei gratuiti all’aperto. Silvina Prado è una “cacciatrice di graffiti”. Attraversa la giungla urbana alla ricerca degli esemplari più importanti di questa arte, da fotografare. Dopo averli immortalati, racconta la sua esperienza sul blog “Sin pasarte de la raya“.

L'arte urbana comprende graffiti e altre forme di espressione artistica di strada, anche se le denominazioni vengono utilizzate in maniera indistinta.
Foto: Sin pasarte de la raya

Andare "a caccia" senza muoversi dal divano

Il progetto Google Street Art raccoglie migliaia di opere di arte urbana di tutto il mondo, accessibili a tutti con un "click". Divisa per città, collezioni ed esposizioni permanenti, il web comprende fotografie e testi esplicativi.

Si è avvicinata a questa forma espressiva quando viveva nella capitale argentina, con le sue strade piene di graffiti. Per definizione, tale movimento è illegale, ma a Buenos Aires disegnare sulle pareti è permesso, previo consenso del proprietario dell’edificio. Matt, promotore di Buenos Aires Street Art Tour, spiega che “ciò fa sì che ci sia maggiore libertà e che nascano opere di alto valore, dato che gli artisti possono dipingere tranquilli e senza fretta”. Prado, che si reca ogni anno nella città del tango, lo conferma: “Ci sono sempre opere nuove ed è molto facile incontrare gente che dipinge nelle strade in pieno giorno”.

Anche Matt e gli altri del suo collettivo sono dei “cacciatori”. Hanno attraversato i 48 quartieri della città alla ricerca di murales. Il risultato? Il libro “Textura Dos: Buenos Aires Street Art”. Da quelle esperienze sono nati i safari urbani, per i turisti interessati alla giungla di murales della capitale argentina.

Città arabe come Rabat o Tel Aviv sono le nuove destinazioni emergenti della "street art"
Foto: Buenos Aires Street Art

Città come tele

Il numero di visitatori che ruota attorno alla “street art” è sempre più alto. Il Regno Unito si vanta di essere la terra di Bansky, il writer di Bristol che ha preso d’assalto i musei. L’East End di Londra si è trasformato, negli ultimi anni, in una delle mecche dei “writers”, il nome con cui vengono chiamati questi artisti. I più famosi hanno lasciato le impronte sulle facciate secolari del quartiere.

L'artista Adrián López si concentra su opere di contenuto critico
Foto: Christian Mueller / Shutterstock.com

Anche Belfast ha grande fama di città della “street art”, grazie ai numerosi murales che descrivono le differenze politiche e religiose e che hanno segnato la sua storia. Uno dei più antichi e famosi è il “Red Hand Mural”, di Shankill, che fa riferimento alla fondazione dell’Ulster. La storia è presente anche nella leggendaria “East Side Gallery” di Berlino, dove convivono murales vecchi e nuovi, che ricordano il passato della città e del paese diviso.

A Los Angeles, una delle città che ha dato vita al movimento, i murales sono passati dalle strade dei sobborghi ai musei come il MOCA. New York, Bruxelles, Città del Messico o Melbourne sono altre delle destinazioni in cui i cacciatori possono scovare i pezzi più originali, trasgressivi o storici dell’arte urbana. Anche se, dato il carattere effimero e mutevole di questa disciplina, non si conosce ancora quale possa essere la prossima destinazione dei “writer” e, di conseguenza, dei cacciatori di graffiti.

Articoli correlati

Singapore: le dimensioni non contano

È il paese più piccolo del sud-est asiatico, ma non ha nulla da invidiare a quelli più grandi. Nei suoi...

Cattaro, la (ex) grande sconosciuta

Scopri Cattaro (Kotor in montenegrino), una delle città medievali meno conosciute d'Europa. Anticipa i turisti e visitala prima degli altri.

Progetti diabolici per Halloween

Vesti i panni di un detenuto, cammina per un vicolo pieno di fantasmi o "dormi" in un hotel dove avvengono...

I mille metri più brillanti del mondo

Se è vero che ogni diamante venduto in qualsiasi parte del mondo ha fatto una visita ad Anversa, perché non...