>>>Celebrity chef a bordo

Celebrity chef a bordo

L’ultima moda in fatto di crociere è quella di invitare dei celebrity chef affinché tengano laboratori di cucina, o preparino dei menù esclusivi. Il buffet in alto mare non sarà più lo stesso.
Q

uando El Bulli (eletto miglior ristorante del mondo per diversi anni) era ancora aperto, lo chef spagnolo Ferran Adrià disse che “per la cucina è molto difficile viaggiare”, aggiungendo “Non inviteresti un chirurgo a operarti a casa tua, quindi come puoi sperare che la gastronomia venga da te?”. Ma si sbagliava.

Il boom dei celebrity chef è giunto fino in alto mare attraverso le crociere di lusso dedicate alla gastronomia. Come quella partita da Incheon il 31 marzo, la Crystal Symphony, che avrebbe toccato alcune delle città più importanti dell’Asia (Pechino, Hiroshima, Tokio), ma la cui attrazione principale era la presenza dello chef Martin Yan. Esperto di cucina asiatica, è stato uno degli invitati speciale del Crystal Wine & Food Festival, come era già successo con lo chef Nobu nelle edizioni precedenti.

Oysters at Silk Road by Nobu Matsuhisa
Tutti gli ospiti hanno l’opportunità di provare i piatti del ristorante Silk Road almeno una volta durante il tragitto.

I migliori hamburger del mare

Lo chef televisivo Guy Fieri si è unito a Carnival Cruise nel 2011. Lo scorso anno è stato presentato un nuovo progetto, una vera smokehouse sulla nave da crociera Carnival Magic. L’installazione dell’affumicatoio permetterà di preparare la carne a fuoco lento che è “il modo migliore per cuocere le carni più deliziose”, secondo lo chef biondo platino.

Nobuyuki “Nobu” Matsuhisa è tanto celebrity quanto chef. Lavora a fianco di Robert De Niro, socio di metà dei suoi ristoranti, ed è apparso anche nel film di Scorsese, Casinò. La sua fusione di cucina giapponese e peruviana è arrivata in più di 20 paesi e adesso naviga per i sette mari, grazie alla Crystal Cruises. Ai suoi oltre 30 ristoranti in tutto il mondo, si aggiungono Silk Road e Sushi Bar, presenti sulle navi Crystal Symphony e Crystal Serenity. Nobu ha istruito personalmente tutti gli chef e occasionalmente visita la nave da crociera, per condividere la sua arte con il resto dei viaggiatori.

 

Cene di gala, lezioni di cucina e perfino concorsi in stile “Top Chef ” attendono i buongustai che si imbarcano sulle crociere di Celebrity Cruises. Oltre a dimostrazioni e laboratori, è possibile approfittare delle escursioni alla scoperta del lato culinario di ogni tappa, sotto la guida degli chef invitati. L’ultimo “Top Chef Signature Sailing” è partito il 30 dicembre, con quattro ex concorrenti della versione americana del programma. Ma in tutte le crociere più lunghe di cinque notti sono previste attività ispirate al programma vincitore di un Grammy.

Chef Guy Fieri opening Guy’s Pig & Anchor Bar-B-Que Smokehouse
I percorsi della Carnival Magic partono da Orlando e Miami.

Anche a P&O Cruises puntano sull’alta cucina invitando i loro food heroes, una squadra formata da grandi stelle della scena culinaria britannica. Il maestro pasticciere Eric Lanlard, considerato uno dei migliori al mondo, sarà presente in tre crociere nell’Atlantico nel 2017. Le Isole Canarie, Madeira e Galicia sono alcune delle tappe previste. È colui che ha ideato l’afternoon tea del ristorante The Epicurean (sulle navi Azura, Britannia e Ventura) e l’Ocean Grill a bordo della Arcadia.

Chef Eric Lanlard visits at tea time
“Afternoon tea” di Eric Lanlard sulla nave da crociera Britannia.
Foto: Steve Dunlop

Anche lo chef del noto ristorante londinense Benares fa parte del dream team scelto da P&O Cruises. Atul Kochhar ha creato il ristorante Sindhu, nel quale applica la stessa formula con la quale ha vinto due stelle Michelin. Quest’anno si imbarcherà sulle navi Azura e Ventura. Anche James Martin e Marco Pierre White realizzeranno delle dimostrazioni di cucina nel “The Cookery Club” a bordo della Britannia. Il quinto e ultimo food hero, Olly Smith, presentatore ed esperto di vini, ha selezionato la carta dei vini del ristorante The Glass House in cinque delle navi: quaranta zuppe che presenterà durante i suoi viaggi a Lisbona, Siviglia e Lanzarote, tra le altre destinazioni.

Con un po’ di fortuna, il maestro Ferran Adrià seguirà l’onda e inizierà a navigare con la sua “sala operatoria” sulle spalle. Se così fosse, sarà meglio cominciare a prendere posto, le code potrebbero andare da prua a poppa.

Articoli correlati

I vegetariani conquistano il mondo

I ristoranti, supermercati e festival veggie-friendly si moltiplicano nell'era dell'alimentazione consapevole, con deliziose proposte che conquisteranno anche i più carnivori.

La capitale asiatica del design

La piccola città di Taipei, in Taiwan, nel 2016 sarà la Capitale Mondiale del Design. Ma da anni è un...

Qualcuno ha cenato nel nido del cuculo

O meglio, nel nido di qualsiasi uccello tropicale... perché quello che ti proponiamo è di mangiare appeso a un albero...

La nave da crociera più grande del mondo

Con una lunghezza superiore a quella di tre campi da calcio, Harmony of the Seas si prepara per dominare le...