>>>Dai vigneti australiani
Foto: Mark Higgins / Shutterstock.com

Dai vigneti australiani

La vita è troppo breve per bere vino cattivo; un fine settimana perfetto in Australia include un’ eperienza al tramonto insieme ai canguri e una visita alle idilliche cantine. È possibile a Margaret River.
S
eneca diceva che il vino “ci lava dalle nostre inquietudini, risciacqua l’animo fino in fondo e ci assicura la cura dalla tristezza”. Dante gli attribuiva il “diffondere poesia nei nostri cuori”, mentre Napoleone era del parere che è ciò che “meritiamo” nelle vittorie e “necessitiamo” nelle sconfitte. Non c’è bisogno di essere filosofi, scrittori o generali per riconoscere le virtù del vino.
Margaret River ospita festival d'arte, musica e mostre.
Foto: EA Given / Shutterstock.com

E se non mi piace il vino?

Non devi preoccuparti. L'alternativa è rappresentata dalla prima fabbrica di birra della regione, Bootleg Brewery. "Un’oasi di birra in un deserto di vino", come loro stessi si definiscono. La scelta va dalle birre al sapore di cioccolato a quelle con chili o zenzero.

Gli amanti del buon mosto e della bella vita si troveranno bene in una piccola località al sud-ovest dell’Australia, chiamata Margaret River. Situata nella valle dell’omonimo fiume, a 227 chilometri a sud di Perth, capitale dello stato, è famosa per essere un’importante regione vinicola con circa 95 cantine.
Una passione –quella di sentire questo sapore, intenso o fruttato, nel palato – e delle terre –verdi e fertili– che portano a Margaret River, ogni anno, più di un milione di persone. Un “tour dei vini”, una proposta per godersi delle giornate in cui conversare con gli amici, mentre si brinda a Chardonnay. Tranquille mattinate, a visitare cantine e rilassarsi davanti a un tramonto, lontani dalla tirannia del tempo e della fretta. Un sincero omaggio allo “slow movement”.
A Margaret River non c'è solo uva. L'altro prodotto di spicco è il cioccolato.
Foto: Sam Chadwick / Shutterstock.com

Le altre bellezze di Margaret River

Il viaggiatore può osservare il tramonto insieme a un gruppo di canguri; percorrere gallerie d'arte – in particolare di mobili artigianali, gioielleria, ceramica e illustrazioni –, o addentrarsi nelle profondità del fiume Margaret. Questa regione è incorniciata dalla Geographe Bay, con la grotta Leeuwin-Naturaliste Ridge, il bosco di Karri o il Capo Leeuwin, a sud.

La storia di Margaret River, come zona vinícola, è recente. I vigneti risalgono al 1967, con la prima piantagione di vigneti commerciali. In poco meno di mezzo secolo, la sua popolarità è cresciuta, trasformandola in un richiamo turistico per chi visita l’Australia. Hanno saputo combinare la capacità di viticoltori e bottegai con le risorse naturali. È una delle più importanti regioni vinicole d’Australia, riconosciuta per i suoi eccellenti Chardonnay e Cabernet Sauvignon. Include specialità come Shiraz, Merlot, Semillón, Sauvignon Blanc, Chenin Blanc e Verdelho. Tutto ciò, unito al fatto che si tratta di una zona con un clima molto delicato, fa sì che il viaggiatore abbia la sensazione di trascorrere un fine settimana in qualche posto sperduto del Mediterraneo.
La cantina Capel Vale si trova a ovest dell'Australia. La sua filosofia è che il cibo si sposi con il vino.
Foto: Capel Vale
Capel Vale è una cantina familiare in cui, dal 1974, vengono creati diversi vini a seconda del clima e del suolo della zona. Dai più eleganti ai più fruttati sotto lo slogan “equilibrio e complessità”. Happs, d’altra parte, con una trentina di varietà d’uva, si distingue per i suoi vini dolci, la gamma senza conservanti e i vini secchi. Settlers Ridge, situata a Cowaramup, è l’unica cantina che assicura vini al 100% organici. La sua filosofia è quella di produrre vini organici di qualità come Shiraz, Cabernet, Sauvignon Blanc e Chenin Blanc.
“Curare tristezze, diffondere poesia o festeggiare vittorie” è irrilevante; il vino è solo la scusa per passare un’indimenticabile fine settimana tra i vigneti, con gli amici.

Articoli correlati

Australia: legata al mare

L'oceano indomito da un lato, la natura selvaggia dall'altro. Due carreggiate separano il mondo terrestre da quello marino e percorrono...

Il festival segreto

È impossibile sapere con anticipo quali gruppi suoneranno, ma la festa più segreta d'Australia è già sold out.

Whitehaven Beach: la spiaggia “eco-friendly”

Se le spiagge ricevessero un punteggio come gli hotel, Whitehaven Beach sarebbe una spiaggia a cinque stelle.

Il tappeto di luci del deserto

"Come il seme addormentato nel deserto, fiorirà nel crepuscolo al dolce ritmo della luce, sotto un fiammante cielo stellato". È...