>>>La cattedrale del vino

La cattedrale del vino

Le pareti della cantina Solar de Samaniego (Laguardia, Álava, España) sembrano quasi parlare. Le colonne delle antiche cisterne di cemento, alte più di dieci metri, hanno preso vita grazie al writer Guido Van Helten. Su queste, l’artista australiano ha ritratto sette personaggi della zona e fatto rivivere i processi di creazione della letteratura e del vino.

Quello di Rafael Bauza, un dipendente della cantina da oltre 40 anni, è il primo ritratto in cui si imbatte il visitatore. Approfittando delle irregolarità del cemento e della sua struttura per definire i ritratti, Van Helten è riuscito a dare vita a un luogo che era rimasto abbandonato fino a oggi. Il suo obiettivo è “immortalare le persone attraverso il ritratto e gli elementi umani, combinandole ad aree industriali”. “Voglio che le figure si innalzino come le statue di una cattedrale che, a mio avviso, rappresenta uno spazio bello dove addentrarsi e osservare”, sostiene. Il progetto è stato battezzato “La cattedrale del vino” e fa parte dell’ampio programma eno-culturale di questa cantina basca, intitolato “Beber entre líneas” (Bere tra le righe).

Articoli correlati

Formentera: un eden aperto tutto l’anno

“Benvenuti in paradiso”, così recita lo slogan di Ses Illetes. E non mente. La spiaggia più famosa di Formentera unisce...

La gastronomia brilla nella Costa del Sol

Le tre nuove stelle assegnate dalla Guida Michelin 2016 ai ristoranti della Costa del Sol esemplificano il rinnovamento gastronomico del...

Minorca e il ritorno ai ritmi lenti

Benessere per il corpo e per la mente, fughe “disintossicanti” per staccare dalla routine e dal rumore. L’isola di Minorca...

Trono di Spade riconquista la Spagna

La serie di HBO torna in terra spagnola per registrare la sua settima serie. Sarà la penultima e, come sempre,...

Il sentiero più pericoloso del mondo

Costruito sulle pareti del Desfiladero de los Gaitanes e poi abbandonato, il Caminito del Rey (Sentiero del Re) è diventato...

Acquisti “made in Baleares”

Torneremo dalle Isole Baleari portando con noi, non soltanto il ricordo dei paesaggi, ma anche sandali, ceramiche e souvenir di...