>>>Opere dipinte con bit

Opere dipinte con bit

Nell’era digitale tutto è effimero, e l’arte ancor di più. Come il bosco digitale del Museo Nazionale di Singapore, da poco inaugurato. A crearlo, in tempo reale, è un computer e cambia a seconda del momento del giorno, delle stagioni e delle interazioni con il pubblico. Nulla di tutto ciò che accade potrà essere riprodotto una seconda volta. È effimero come un tweet o una foto di Snapchat. È un’opera firmata teamLab, un collettivo multidisciplinare giapponese esperto nel realizzare sogni sotto forma di arte digitale. Professionisti “ultra-tecnologici”, da programmatori ad architetti, con un’incredibile immaginazione.

L’installazione “Story of a Forest” è una delle attrazioni del rinnovato Glass Rotunda, ed è ispirata alla fauna e alla flora di Singapore. Come in tutti i lavori di teamLab, la realtà e la fantasia si combinano tra loro, dando luogo a un’esperienza semi onirica. Lo spettatore si sente minuscolo rispetto alla grandezza dell’opera che lo circonda, però ne è il protagonista, visto che può interagire. L’opera, inaugurata il 10 dicembre, resterà nel museo permanentemente. Se permanente si può definire un’opera così effimera…

Articoli correlati

Street food stellato

Una lunga coda preannuncia che non siamo di fronte ad un chiosco come gli altri. L'Hong Kong Soya Sauce è...

Il brunch di moda a Hogwarts

Non sorprenderti se dovessi incontrare Harry Potter in questo ristorante/caffetteria di Singapore. A Platform 1904 servono il brunch più magico...

Un pasto con superpoteri

Se i supereroi avessero bisogno di mangiare, lo farebbero nel DC Comic Super Héroes Café di Singapore. Sulle sue pareti...

Singapore: le dimensioni non contano

È il paese più piccolo del sud-est asiatico, ma non ha nulla da invidiare a quelli più grandi. Nei suoi...

La cena più cara del mondo

Un giro in elicottero, Rolls-Royce e una crociera privata, fanno parte del menù di questa cena esclusiva... per una sola...