>>>Cinque luoghi perfetti per un addio al celibato

Cinque luoghi perfetti per un addio al celibato

Che ti piaccia o no, c'è sempre un addio al celibato che ti aspetta. È questione di saper cercare: a Budapest i festaioli, a Cognac i tranquilli, e nel Grande Inverno dell'Irlanda i "freak".
Peter James inizia il suo romanzo nero “Una morte semplice” con un personaggio sepolto vivo dagli amici, come vendetta per i disastrosi addii al celibato che aveva organizzato. Nessuno vorrebbe mai trovarsi al suo posto. Una cosa sicuramente da tenere in considerazione quando si organizza un addio al celibato è che il prossimo incidente nuziale potrebbe essere il tuo.
Un addio al celibato implica, generalmente, tra gli otto e i dodici amici, tra i 28 e i 32 anni, che si conoscono bene tra loro. Il modo migliore per fare la scelta giusta è iniziare da una domanda ontologica: Chi siamo? E dopo, cosa vogliamo fare? E infine, dove ci divertiremo di più?
The Dark Hedges, vicino alla città di Armoy, è "La Strada del Re" in "Game of Thrones".

Per coloro che vogliono tutto

Miami ce l'ha. Si inizia la mattina a South Beach e si continua sul mitico Ocean Drive, dove Sonny Crockett inseguiva i cattivi. La serata, invece, inizia al Nikki Beach, una delle discoteche più famose del mondo, e termina con i primi raggi di sole a Downtown Miami.

1. Al tramonto, la pacifica Budapest diventa il territorio di coloro che sanno divertirsi con stile. Per iniziare la serata ci sono i “pub in rovina”, edifici abbandonati e riqualificati, dove in ogni sala c’è un ambiente diverso, diversi DJ, opere d’arte e un arredamento eclettico. I più richiesti sono il Szimpla Kert  e l’autentico Instant. Ma la vera festa è al Cinetrip e nei suoi Bagni Magici: classiche terme trasformate in discoteche con DJ, luci, giochi laser e poco autocontrollo dentro l’acqua.
2. Coloro che preferiscono arrivare interi al matrimonio, possono optare per il territorio Mapuche, a sud del Cile. Il vulcano e il lago Villarrica offrono molte opportunità per uscite in barca, per pescare, condividere la pace dei nativi e altre attività ricreative benefiche per la pelle. Si consiglia di prenotare una giornata completa presso le Terme Geometriche, una serie di passerelle e piscine termali immerse nella giungla, a metà tra Jurassic Park e i boschi zen giapponesi.
Il "Champagne brunch" del LAVO si svolge ogni sabato dalle 14:00 alle 18:00 presso l'hotel The Palazzo di Las Vegas.
3. Una delle possibilità per gli amanti delle serie televisive è perdersi tra i boschi e i ruscelli del regno di Ponente di “Game of Thrones”. Si trova nella parte settentrionale dell’Irlanda del Nord, dove sono state girate tutte le scene del Grande Inverno e nel castello di Stark, che nella vita reale altro non è che il Castle Ward. Qui potrai travestirti da signore o soldato, tirare con l’arco, mangiare con le mani e passeggiare in bicicletta per i boschi, mentre una guida ti mostrerà sul suo tablet le scene che sono state girate nel paesaggio che ti circonda.
Ad Algarve, una buona opzione, dopo una lunga nottata, è noleggiare una barca e scegliere un tour personalizzato.
4. Un altro classico, reso popolare dal film “Sideways – In viaggio con Jack”, è l’addio al celibato tra i vigneti. Un’alternativa più raffinata rispetto ai classici tour vinicoli è conoscere Cognac, ad ovest della Francia. Le case che producono questo liquore organizzano visite. Un esempio è Otard, situato nel Castello di Cognac, dove tu e i tuoi amici potrete passeggiare dove prima passeggiavano i nobili. L’addio al celibato si trasforma in un’esperienza davvero unica se si guida per 100 chilometri verso l’Atlantico, per rilassarsi nella fotogenica Isola di Ré (Île de Ré). Piena di eleganti casette, ha una gastronomia a base di pesce e saponi artigianali e ci troverai anche degli asini. Quando pubblicherai la loro foto su Instagram, tanti crederanno che si tratti di peluche.
5. Durante questo percorso è impossibile ignorare l’eredità di Sin City. Prima di “Una notte da leoni”, la città di Las Vegas era già la mecca per gli amanti della festa, come Sinatra e il suo Rat Pack. Ora, è possibile noleggiare un tour come quello del film, salire fino alla torre Stratosphere, godersi un “brunch” discotecaro a LAVO o visitare il Museo della Mafia. Sai già che “ciò che succede a Las Vegas, resta a Las Vegas”… soprattutto se non sei in grado di ricordarlo il giorno dopo.