>>>Ushuaia , con te fino alla fine del mondo

Ushuaia , con te fino alla fine del mondo

Non hai più scuse: puoi mantenere la promessa di portare il tuo partner a Ushuaia, in Argentina, la città più australe del pianeta.
E
ssere considerato “la fine del mondo” è un titolo che Argentina e Cile si contendono da oltre 100 anni. I cileni sostengono che Puerto Williams sia l’insediamento umano più vicino al polo sud. Gli argentini lo considerano un distaccamento militare e non una città, contrariamente a Ushuaia, nonostante questa sia dieci chilometri più lontana dal punto più australe.
Ushuaia, una delle città meno inquinate del mondo, si trova sulle sponde del Canale di Beagle.
Fu fondata il 12 ottobre del 1884 dal marinaio argentino Augusto Lasserre, quando gli inglesi gli cedettero il territorio della baia. Attualmente la città, con gli oltre 60.000 abitanti, vanta il secondo porto più attivo del paese. Circondata dai Monti Martial, è ubicata all’estremità sud dell’Isola Grande della Terra del Fuoco. Ushuaia divenne popolare per il suo carcere, costruito agli inizi del XX secolo e attualmente trasformato nel Museo Marittimo e del Penitenziario. Nella visita a questo particolare museo si possono scoprire le condizioni in cui vivevano i detenuti che venivano letteralmente inviati alla fine del mondo.
Un sistema di passerelle avvicina gli appassionati di trekking alla Baia di Lapataia.

Navigando fino alla fine

Un catamarano con riscaldamento ti porterà, attraverso il Canale di Beagle, dal porto di Ushuaia sino al faro Les Éclaireurs. La passeggiata continua sull'Isola dei Leoni marini e quella degli Uccelli.

A undici chilometri dalla città si trova il Parco Nazionale Terra del Fuoco, l’esempio più australe di foresta andino-patagonica, con i suoi oltre 63.000 ettari. Si accede al parco tramite la Rotta Nazionale numero 3 ed è possibile alloggiare in un campeggio nella zona del Lago Roca. Il parco è circondato dalle Ande, dal lago Fagnano e dal canale di Beagle. Al suo interno si possono fare vari itinerari di trekking come quello della Baia di Lapataia, che conduce al punto più australe del pianeta. Questa baia è un luogo ideale per l’avvistamento di uccelli acquatici come anatre o pivieresse.
Il ghiacciaio Martial è l’altro grande protagonista di Ushuaia. Dalla sua cima si può godere della migliore vista panoramica, a 1.050 metri di altezza sul livello del mare. L’ascesa del primo tratto si effettua in seggiovia e, una volta su, i più avventurieri possono continuare la passeggiata sul ghiaccio. In inverno il ghiacciaio vanta una pista da sci di 56 chilometri, ideale per praticare lo sci alpino e osare con i fuori pista.
Nella passeggiata in barca attraverso il Canale di Beagle è frequente vedere giocare i leoni di mare.
Attraversando i confini di Ushuaia si trova il Lago Escondido, a 60 chilometri a nord e il lago Fagnano, a circa 100 chilometri, entrambi sulla Rotta Nazionale numero 3. Il passo Garibaldi, lungo la strada in direzione Tolhuin, offre le migliori vedute panoramiche sul Lago Escondido. Dall’altra parte, il lago Fagnano è il più grande dell’isola del Fuoco e vi si trova la Faglia Magallanes-Fagnano, punto in cui si uniscono le placche di Sudamerica e Scozia.
Essendo il faro più australe del pianeta, Les Éclaireurs è conosciuto come il faro della fine del mondo.
A Ushuaia si trova, ovviamente, il Treno della Fine del Mondo, che fa il percorso dell’antico Treno dei Prigionieri. Costeggiando il fiume Pipo, vengono ricreati gli ultimi sette chilometri che realizzavano i prigionieri dal carcere fino ai campi in cui tagliavano la legna. Il paesaggio del Parco Nazionale Terra del Fuoco accompagna l’intero tragitto. Inoltre il treno, molto diverso rispetto a quello delle origini, offre un pranzo di lusso a base di crostacei, salmone o agnello marinato con vino rosso.
Che sia o no per puro richiamo turistico, bisogna aver visto Ushuaia per poter dire che si è giunti alla fine del mondo… ma non fatevi sentire da un cileno.

Articoli correlati

L’ultimo paesaggio di “Revenant – Redivivo”

Le riprese sono durate più del dovuto e la neve finì per sciogliersi. È stato necessario viaggiare fino alla "fine...

Destinazione, inferno

La depressione della Dancalia, nel Corno d'Africa, è uno dei punti più caldi del pianeta. Con appena 60.000 abitanti, sono...

Di Venezia non ce n’è una sola

Venezia è così romantica che tutti ne vorrebbero una. Anche Cina, Olanda e Messico hanno la propria città dei canali.

Hangzhou, la città verde della Cina

La capitale di Zhejiang può vantare - e vanta- di essere la città più sostenibile del gigante asiatico. E ha...