>>>Fotogenia commestibile: la dieta del XXI secolo
Foto: MarleenVisser

Fotogenia commestibile: la dieta del XXI secolo

Le ultime follie del mondo foodie prevedono frullati-unicorno e tanto avocado. Avviso per gli accompagnatori: non andateci affamati, per provarli bisogna aspettare che termini la sessione fotografica.
S

e è vero ciò che si dice, che “siamo ciò che mangiamo”, nel 2020 ci saranno più unicorni che persone. La colpa è del “unicorn food”, una tendenza gastronomica che tinge tutto di colori pastello e porporina. E quando diciamo tutto, intendiamo proprio tutto. La marmellata sul pane tostato, il formaggio fuso nei sandwich, torte, biscotti, frullati e, ovviamente, i topping che adornano i frullati (dalle noccioline ai lecca-lecca). La tendenza del “unicorn food” conquista i titoli dei giornali e anche Starbucks ha lanciato un’edizione limitata del suo frapuccino in versione unicorno, ovvero blu e rosa, spolverato con “polvere magica”. Tuttavia la catena americana non è stata la prima, e non sarà l’ultima, a seguire la moda della fantasia commestibile.

The power of three Unicorn Milkshakes makes the day better!🦄🌈 #cakedla

A post shared by Caked La (@caked_la) on

I colorati bicchieroni di Caked LA sono diventati virali su Instagram Stories. Decorati con corna dorate e orecchie di unicorno, questi frullati sono i più richiesti del menù, anche se i pasticcini arcobaleno non sono da meno. Il locale di Chino Hills (California) serve dolci casalinghi con lo scopo di “rendere felici” le persone. Non molto lontano da lì, ad Anaheim, Creme & Sugar si è specializzato in cioccolata calda di unicorno, coperta con nuvole ed essenza “happy”. Con l’arrivo dell’estate, viene inaugurato un nuovo menù con l’altra tendenza mitologica della stagione: il “mermaid food”.

 

La moda delle sirene imperversa già da un paio di anni. Prima con il “mermaid hair”, con Kylie Jenner alla guida. La sorella minore delle Kardashian è riuscita a convincerci che tingere i capelli di blu è una buona idea. Poi sono arrivate le scuole di sirene, perché non ci bastavano i capelli, volevamo sentirci come sirene in acqua. Adeline Waugh, creatrice di Vibrant & Pure, ha portato la moda delle sirene anche a tavola, spalmandola direttamente sul pane. Le reti social hanno esaltato subito le sue creazioni. Fantasia a colazione, esiste dieta migliore?

Se ti preoccupi dello zucchero che sale, con tutti questi dolci e questa porporina, non temere: lo Stendhal culinario non è solo dolce. Spesso sa di avocado, da quando abbiamo scoperto che contiene grassi buoni. A chi non è venuta l’acquolina guardando il suo inspiegabile colore verde pistacchio? Pantone lo ha eletto colore del 2017 e i foodie hanno seguito l’ordine, aggiungendolo in tutti i piatti. All’inizio dell’anno è stato inaugurato ad Amsterdam un ristorante in cui frutta e verdura sono le grandi protagoniste. Il suo nome è The Avocado Show e utilizza l’avocado come pane per gli hamburger, come ciotola per l’hummus e per aggiungere cremosità a tutti i dolci.

 

 

Non tutti condividono questa passione per l’avocado. A ottobre dello scorso anno, un giornalista australiano ha detto che era la ragione per cui i millennials non possono permettersi una casa. Bernard Salt criticava il “brunch hipster” per eccellenza: avocado pestato su pane ai cinque cereali con uno strato di feta sopra, come quello che offrono da Little Loco, a Brisbane (Australia). “Come fanno i giovani a potersi permettere un piatto così? (…) Quei 22 dollari potrebbero risparmiali per comprarsi una casa”.

 

Noi millennials siamo così, preferiamo gli avocado e gli unicorni alle proprietà.

Articoli correlati

Luoghi per tornare indietro nel tempo

Mercatini, alberghi, negozi e ristoranti "vintage", dove gli orfani della macchina del tempo possono ritrovare l'atmosfera delle epoche passate e...

Qualcuno ha cenato nel nido del cuculo

O meglio, nel nido di qualsiasi uccello tropicale... perché quello che ti proponiamo è di mangiare appeso a un albero...

Da Istanbul con amore

È l'unica città al mondo con un piede in Asia e uno in Europa. Quando sei in mezzo a due...

Solo per veri appassionati

Non si tratta di essere bravo a fare ​​qualcosa, si tratta di essere il migliore. Questi negozi e ristoranti rischiano...