>>>I vegetariani conquistano il mondo

I vegetariani conquistano il mondo

I ristoranti, supermercati e festival veggie-friendly si moltiplicano nell'era dell'alimentazione consapevole, con deliziose proposte che conquisteranno anche i più carnivori.
Nel suo ultimo rapporto, l’OMS consiglia di ridurre il consumo di carne dalla nostra dieta e incoraggia il consumo dei vegetali. La tendenza vegetariana interessa più di 600 milioni di persone che hanno già abbracciato questo stile di vita. Seguici nelle città più “veggie-friendly” del pianeta e scopri la vita più gustosa.
New York – La città dei sogni verdi
Considerata nel 2014 il luogo più veggie-friendly del mondo secondo l’organizzazione animalista PETA, possiede più di 140 ristoranti vegetariani o vegani, e persino una scuola pubblica con menù “veggie”. Dirt Candy, il ristorante della chef Amanda Cohen, rappresenta l’evoluzione della tendenza vegetariana newyorkese. Se vuoi un tavolo al ristorante, prova a prenotare con anticipo, visto che ci sono solo nove posti disponibili. Inoltre, New York organizza un Vegetarian Food Festival, che celebrerà la sua prossima edizione il 7 e 8 maggio 2016.
Colazione inglese vegana al The Gallery Cafe.
Foto: Amanda Stockley

Il vegano non vive solo di lattuga

Vegano non è sinonimo di noioso. La gelateria Veganista a Vienna si occupa di seppellire questi miti a colpi di incredibili gelati 100% vegani, freschi, artigianali e deliziosi. Gelati cremosi realizzati con latte di avena, riso e soia.

Berlino – Paradiso urbano-vegano
La capitale tedesca vanta la prima catena di supermercati vegani in Europa: Veganz. Un modo di democratizzare i prodotti biologici ed organici, considerati quasi un lusso. Nella versione più divertente del “veggie”, il ristorante Yellow Sunshine Burger offre la versione vegana del famoso “currywurst” berlinese (salsiccia tedesca condita con curry). Secondo i dati dell’Unione Vegetariana Tedesca, la Germania ha già sette milioni di vegetariani e un milione e mezzo di vegani. Delle cifre che giustificano la nascita di qualsiasi tipo di commercio basato sul rispetto per gli animali, come il negozio di accessori Avesu.
Londra – Il regno vegetariano più antico d’Europa
Il Veganista offre anche gelati dal basso indice glicemico per diabetici.
La cultura vegetariana di Londra risale al 1849, anno in cui venne fondata la Società Vegetariana del Mondo. L’ “English breakfast”, in versione vegana, del The Gallery Cafe ti permette di degustare questo mitico piatto con zero proteine ​​animali. E per il brunch, The Gate è la fermata obbligatoria della domenica mattina. È facile trovare prodotti vegani nei supermercati londinesi. Sono contrassegnati dall’etichetta della Vegan Society.
The Vegetarian Butcher è aperto da ben nove generazioni.
Tokyo – Molto più che sushi
Nella capitale giapponese si trovano due tradizioni vegetariane molto popolari: il “shojin ryori” (l’alimentazione dei monaci buddisti) e la cucina macrobiotica. Si tratta della città con il più alto numero di ristoranti vegetariani e vegani del mondo, ed è il luogo ideale per degustare il tofu, il suo prodotto di punta. La caffetteria Eat More Greens spicca per i suoi tacos vegani e per la sua torta di noci pecan.
San Francisco – La grande festa delle verdure
È diventata un altro dei paradisi vegani per eccellenza e ospita il festival vegetariano più grande del mondo: il World Veg Festival. Il ristorante Millenium, che offre cibo vegano gourmet, è uno degli imperdibili, con il suo famoso Brownie Sundae Mole piccante. Un altro classico da provare è il Seed+Salt, che, oltre ad offrire una ricca cucina vegetariana senza glutine, mette a tua disposizione un servizio di consulenza personalizzata nel caso in cui si stia seguendo qualche dieta speciale.

Articoli correlati

L’amore ai tempi del “kale”

Cenare fuori non sarà più un problema. Sempre più ristoranti adattano i loro menù per soddisfare in egual misura le...

La cena più cara del mondo

Un giro in elicottero, Rolls-Royce e una crociera privata, fanno parte del menù di questa cena esclusiva... per una sola...