_Apertura LIAM
Liam Aldous
Corrispondente in Spagna della rivista Monocle
"Madrid si appresta a vivere una nuova movida"

 

 

Testo: Guadalupe Rodríguez
Foto: Carlos Luján
Video: Francisco Márquez

Come corrispondente in Spagna della rivista Monocle, è sempre a conoscenza degli ultimi bar, ristoranti o negozi che aprono a Madrid. Il trentenne giornalista australiano Liam Aldous è un “cool hunter”, un cacciatore di tendenze sociali e culturali. Ama la cordialità di Madrid e dei madrileni, e non avremmo potuto pensare a nessuno migliore di lui per passeggiare tra le strade questa città.

Mi sono trasferito a Madrid quattro anni fa, ma 8 o 9 anni prima sono venuto per sei mesi per imparare lo spagnolo e sono rimasto per un anno e mezzo. Desideravo tornare, mi mancavano la gente e l'ambiente della città. Sono tornato nel 2011 con una borsa di studio per lavorare nella rivista Monocle.

La simpatia della gente. Si dice che noi australiani siamo abbastanza rilassati e socievoli, ma a Madrid tutti sono disposti a parlare con gli sconosciuti. La gente si saluta quando entra o esce dall'ascensore, cosa che a me sembra imperitura e tenera. Questo fa sì che una città grande come Madrid, che può risultare anche un po' caotica, funzioni molto meglio.

Credo il fatto che nessuno sia realmente di Madrid, per cui tutti coloro che vivono qui accolgono chiunque a prescindere dal suo aspetto o dalla sua provenienza. Forse è perché ci sono pochi "gatos", come vengono chiamati i madrileni di terza generazione. Questo aiuta l’integrazione. Puoi aver vissuto qui solo per sei mesi e considerarti un madrileno, senza che nessuno te lo rimproveri. Inoltre, sebbene sia la terza città più grande d'Europa, continua a essere come un paesino.

Se penso a com'era quando sono arrivato nel 2005 o 2006, è cambiata completamente. La crisi ha fatto sì che la gente si fermasse a pensare e a fare cose nuove. Molte persone che non trovavano lavoro, hanno deciso di aprire una propria attività e di concentrarsi su ciò che gli piaceva. Penso che questo si noti in tutta la città.
Ad esempio, uno dei proprietari del luogo in cui ci troviamo adesso, il KikeKeller, lavorava nel mondo del cinema e ha deciso di aprire questo sorprendente studio, che è anche una sala esposizioni e un bar, per vendere i mobili che disegna. Ci sono luoghi così in tutta la città. C'è stata un'esplosione di energia creativa.
Por ejemplo, Kike Keller, uno de los dueños del lugar donde estamos, trabajaba en el mundo de cine y decidió abrir este asombroso estudio, que también es una sala de exposiciones y un bar, para vender los muebles que diseña. Hay muchos lugares así por toda la ciudad. Ha habido una explosión de energía creativa.

Vivo nel quartiere di Conde Duque. È centrale ma abbastanza tranquillo, con bei negozi, bar, caffè e piazze. Di solito esco in questa zona, ma anche per Malasaña. Mi piace anche il Barrio de las Letras, dove vivevo prima, e cerco di andare a Lavapiés ogni volta che posso, perché è una zona in costante cambiamento.

Mercado-San-Ildefonso

Mercado de San Ildefonso

El Imparcial

Federal Café

Bar Navaja

El Circo de las Tapas

Bar Corazón

Le persone si sorprendono quando vedono i ristoranti e le terrazze sempre piene. Dico loro che gli spagnoli amano godersi la vita, quando possono. Questo non significa che non ci siano persone con salari bassi o disoccupate, ma Madrid è un focolaio di opportunità.

Generalmente li porto in luoghi che mostrino veramente la personalità della città. Se andiamo a mangiare qualcosa, li porto in una taverna chiamata Celso e Manolo. Fanno una cucina tradizionale, buona e semplice, in uno spazio molto autentico. O al ristorante Sala de Despiece, un po' più sofisticato, ma con cibo ottimo. E se voglio fargli conoscere il carattere un po' più eccentrico dei madrileni, li porto al Microteatro, un incredibile spazio teatrale aperto in un ex macelleria.

Bisogna vedere i musei de El Prado e il Reina Sofía, ma ci sono buone esposizioni anche in Centro Centro. Anche il Matadero è una tappa obbligatoria. O il meravigliosamente conservato Cine Doré, sede della Cineteca Spagnola. Bisogna visitare anche i mercati gastronomici. Tutti coloro che visitano Madrid vanno spesso al Mercato di San Miguel, ma io preferisco portarli ai mercati di San Antón e Antón Martín. Anche Platea e San Ildefonso offrono esperienze gastronomiche autentiche.

Lo preferisco andare in ristoranti di cucina tradizionale dove si trovano autentiche tapas ben elaborate senza troppe pretese. Mi piace portare gli amici in questi posti, perché si possono trovare solo qui.

Quello che mi piace di Madrid è che ogni quartiere ha la sua personalità. Mi piace anche il tradizionale carattere castizo che puoi trovare in Chamberí o nel Barrio de Salamanca.

Senza dubbio. In realtà, è una delle città europee con il maggior numero di boutique. Inoltre, la diversità dei negozi è cresciuta negli ultimi anni. Sono comparse nuove piccole marche di gioielleria, pelletteria o calzature. E vale la pena visitare gli showroom che le marche come Andrés Gallardo o Helena Rohner, hanno nei quartieri de La Latina, Conde Duque o Tirso de Molina. Nel Barrio de Salamanca si trova un meraviglioso negozio di calzature da uomo fatte su misura chiamato Glent.

Direi che è un po' bipolare: eccentrico da un lato e conservatore dall'altro, ma molto vario. Madrid è spensierata, eccentrica e socievole. In realtà, è molte cose. Credo che la città si appresti a vivere una nuova movida. Raccoglie molta energia creativa. Madrid è forse la nuova Berlino. È creativa, economica, piena di eventi ed è la seconda capitale più soleggiata d'Europa. Penso che la gente dovrebbe venire qua se cerca un buono stile di vita, ma anche per investire in una propria attività. Si accorgeranno che la città è molto accogliente e offre molte opportunità. È così che descriverei Madrid.

liam-cafeteria

Liam Aldous

Indirizzi utili
Conde de Romanones, 5 Patio
Plaza Cibeles, 1
Santa Isabel, 3
Corredera Baja de San Pablo, 21
Corazón Bar
Calle de Valverde, 44
Plaza Comendadoras, 9
Jorge Juan, 14
Almendro, 4 Bd
Marqués de Valdeiglesias, 1
Duque de Alba, 4
Corredera Baja de San Pablo, 17
Plaza de Legazpi, 8
Augusto Figueroa, 24
Calle Fuencarral, 57
Plaza de San Miguel s/n
Loreto Prado y Enrique Chicote, 9
Paseo del Prado, s/n
Calle de Goya, 5-7
Calle de Valverde, 42
Calle de Ponzano, 11
Tasca Celso y Manolo
Calle Libertad, 1
The Passenger
Calle del Pez, 16
Toma Café
Calle de la Palma, 49
separator-related
arrow-related

+ Passeggeri + Destinazioni

2

Malik J. Fernando

DIRETTORE DILMAH TEA
Sri Lanka
EceUnerPortada

Ece Üner

Presentadora de TV
Estambul
entrevistaweb

Paolo Fanale

Cantante d'opera
Munich
separator-related
arrow-related

Articoli simili

  • Questo sito si avvale di cookie propri per agevolare la navigazione e di cookie terzi derivanti dall’utilizzo sul sito, sui social network e per migliorarne l’utilizzo e la tematica con Google Analytics. I dati personali non vengono consultati. Se decidi di proseguire nella navigazione riterremo accettato il loro utilizzo da parte tua. Qui potrai modificare la configurazione oppure ottenere ulteriori informazioni.

    Rivista Passenger 6A

    Ricevi ogni mese la nostra rivista

    Quale destinazione Passenger ti piacerebbe scoprire in futuro?

    Apprezziamo il tuo contributo!