>>>I mille Natali di Madrid... Quale sarà il tuo?

I mille Natali di Madrid… Quale sarà il tuo?

Canti natalizi o gospel? Piste di pattinaggio o un tour per i presepi? Non tutti i viaggiatori sono uguali o cercano le stesse cose. Fortunatamente, qualunque siano i tuoi interessi, il Natale a Madrid ha sicuramente delle opzioni per te.
D

urante i mesi di dicembre e gennaio, Madrid si illumina più del solito e si riempie di tante proposte divertenti: presepi giganti, concerti di gospel, balletti, piste di pattinaggio, la casa dove lavorano gli elfi di Babbo Natale, abeti giganti illuminati e, persino, una mostra de “Il Trono di Spade”. Ti presentiamo un’agenda con i programmi più svariati in modo che, qualunque cosa ti piaccia, possa goderti un meraviglioso Natale nella capitale spagnola.

Plaza Mayor a Natale
Foto: César Lucas Abreu © Madrid Destino
Per i più tradizionali

Non c’è posto migliore per scoprire le tradizioni natalizie a Madrid che la Plaza Mayor. Qui si danno appuntamento i madrileni e i visitatori per godersi il mercatino di Natale più amato della capitale. Nelle sue oltre cento bancarelle si mescolano, al suono di canti natalizi, addobbi per l’albero di Natale, figure del presepe, parrucche colorate e costumi. La ciliegina sulla torta? Un panino di calamari come vuole la tradizione: in piedi e accompagnato da una buona birra. I più famosi e gettonati vengono preparati nel leggendario birrificio La Campana, situato sotto gli archi della piazza, e nel bar Postas, molto vicino alla mitica Puerta de Sol, famosi anche per le loro porzioni molto abbondanti.

Un tour per i presepi è un’altra delle tradizioni più popolari: quello di Sol è il più visitato, mentre quello di Puerta de Alcalá è il più fotografato. Altri programmi classici a cui non è possibile resistere sono: il torrone venduto nell’Horno de San Onofre, fare merenda con una “napolitana” ne La Mallorquina e correre la San Silvestre Vallecana, la gara che si tiene il 31 dicembre prima di dire addio all’anno vecchio con le dodici scampanate nella Puerta del Sol.

Gran Vía
Foto: Álvaro López © Madrid Destino
Per i sognatori

Esiste qualcosa di più poetico che attraversare la Gran Vía, la strada più emblematica di Madrid, sotto una coltre di stelle e gattini? Architetti e designer spagnoli sono i responsabili della progettazione degli addobbi di luci, formati da oltre 7 milioni di lampadine LED, che illuminano Madrid durante queste feste. Un modo per vederli è salire sul Naviluz, l’autobus a due piani che percorre (dal 28 novembre al 6 gennaio) le principali strade e le piazze illuminate della capitale. Naturalmente, ricordati di acquistare i biglietti online in anticipo, perché nessuno è disposto a rimanere a terra.

La notte madrilena brilla anche nei mesi di dicembre e gennaio grazie agli spettacoli circensi e di magia. Acrobati, creature volanti, una chiromante e un domatore sono alcuni dei personaggi dello spettacolo più atteso dell’anno (dal 29 novembre al 5 gennaio), presso il Teatro Circo Price. Mentre il prestigioso illusionista Yunke, vincitore del World Championship of Magic (Campionato Mondiale di Magia) sarà incaricato di svelare i fantastici segreti dell’Hangar 52, uno spettacolo all’interno di un grande tendone-auditorium con una capacità per oltre 1.000 spettatori. Lì, dal 5 dicembre al 12 gennaio, potrai vedere la più grande produzione di magia realizzata in Spagna.

Concerto di gospel a Madrid
Foto: Teatro Fernán Gómez
Para culturetas

Da New York a Vienna, ci sono molte capitali che nel loro programma festivo riservano un posto per “Lo schiaccianoci”, il classico natalizio di Čajkovskij. Madrid quest’anno ne offre due versioni: una del Balletto Nazionale Russo (Teatro Nuevo Apolo) e un’altra rappresentata dalla Compagnia Nazionale di Danza (Teatro de la Zarzuela). Un altro modo per avvicinarsi al teatro è attraverso le visite guidate nel backstage del Teatro Real, che in queste date presenta anche una programmazione speciale. Da parte sua, anche il Museo Thyssen si unisce al Natale con uno spettacolare presepe napoletano del XVIII secolo e con l’apertura del suo balcone, dove vengono esibite le illustrazioni che il pittore madrileno Francisco Bores realizzò per la poesia “Il corvo” di Edgar Allan Poe.

 

L’energia giusta la creano i concerti di gospel. La versione più contemporanea arriva con Black Light Gospel Choir, diretto da Rebeca Rods, che si svolgerà il 22 dicembre al Nuevo Teatro Alcalá. Mentre i classici suoneranno presso il Teatro Fernán Gómez durante il festival “Los Grandes del Góspel” (dal 1 al 15 dicembre), un evento da non perdere che, con questa edizione, celebra i suoi 25 anni.

Cavalcata dei Re Magi a Madrid
Foto: César Lucas Abreu © Madrid Destino
Per i bambini (grandi e piccoli)

Non si è mai troppo grandi per emozionarsi a Natale. Lo sanno bene a Cortylandia, uno spettacolo che ha unito, anche nel senso più letterale del termine, i madrileni di tutte le età al suono di canzoni e canti natalizi, interpretati da figure animate sulla facciata de El Corte Inglés di Calle Preciados. Il tour magico per Madrid comprende altre tappe imperdibili come la Galería de Cristal del Palazzo di Cibeles, che si trasforma in una grande pista di pattinaggio di 400 metri quadrati, e la Real Casa de Correos, convertita nel Villaggio di Natale dove vivono gli elfi che lavorano per Santa Claus. I miracoli accadono anche a Miraculous, uno spettacolo basato sulla serie “Le storie di Ladybug e Chat Noir”, che sbarcherà per la prima volta in Europa (all’IFEMA dal 21 al 29 dicembre). E per finire, la Cavalcata dei Re Magi del 5 gennaio arriverà carica di emozioni e tante caramelle.

Malasaña
Foto: Jorge Fernandez/Unsplash
Per i più alternativi

Cercare un “piano B” natalizio è facile in una città a cui piace divertirsi in ogni momento. Scoprire piccoli angoli illuminati dalla magia natalizia in quartieri come Malasaña o La Latina, dove molti bar di tapas reinterpretano i classici e li accompagnano con un bicchiere di champagne o di sidro, è una buona alternativa al trambusto della Gran Vía. Il Mercado de Diseño, nel Matadero, ci avvicina all’edizione natalizia delle creazioni di stilisti emergenti, il tutto combinato con proposte musicali e gastronomiche.

E prova a cambiare le orecchie di renna per una corona nel recinto fieristico dell’IFEMA. Qui puoi vedere la mostra ufficiale de “Il Trono di Spade”, la più grande in Spagna sulla serie di HBO. Perché persino Jon Snow vuole passare un Natale a Madrid.

Articoli correlati

Madrid e la festa mondiale del Pride

¡Viva la vida! Questo è lo slogan di Madrid, sede del World Pride 2017. La capitale spagnola si prepara a...

“Madrid si appresta a vivere una nuova movida”

Come corrispondente in Spagna della rivista Monocle, è sempre a conoscenza degli ultimi bar, ristoranti o negozi che aprono a...

Atteggiarsi da influencer a #Madrid

Non importa quanti siano i tuoi follower, perché a Madrid chiunque può diventare influencer. Dopo aver visto le tue foto,...

Storia di due città

La città dei capricci. “Insolente e ideale” dice Almodóvar. Alle volte è cosmopolita, altre invece si attacca alle tradizioni. La...