>>>Benvenuti alla festa del Re Sole

Benvenuti alla festa del Re Sole

Luigi XIV era letteralmente il re della festa, o della soirée, se vogliamo dirlo alla francese. Durante il suo regno, il palazzo di Versailles (a 20 chilometri da Parigi) fu scenario di sontuose celebrazioni. Di fatti, la sua prima festa durò un’intera settimana. Grazie al Festival di Versailles (dal 14 maggio al 14 luglio) qualsiasi bon vivant che si rispetti potrà rivivere lo splendore del XVII secolo e dell’inizio del XVIII.

Il Re Sole amava passeggiare per i vasti giardini del suo palazzo e nel 1666 fu progettato un percorso specifico, affinché potesse godere del suo paradiso privato. Man mano che il re e la sua corte procedevano nel tragitto, le fontane si andavano attivando. Il Festival di Versailles include nella propria programmazione le passeggiate che, da marzo a novembre, ricreano questo tragitto. Durante le cosiddette “Acque musicali” gli idraulici di Versailles trasformano le 2.000 fontane del giardino in “ballerine” che danzano, al suono di musiche barocche. Nella versione notturna danzano invece con la luce e con i fuochi artificiali.

Il festival include anche dei concerti con cori all’aria aperta, spettacoli nell’Opera e nella Cappella Reale, musica classica nei giardini di L’Orangerie e, ovviamente, feste. Vengono celebrati dei gala con concerti intimi, una grande festa galante, corsi di danza barocca e, in tutto questo, i partecipanti indossano i costumi dell’epoca. Il 24 giugno si terrà un grande ballo in maschera, come quello celebrato da Luigi XIV in onore del figlio, il Delfino Luigi. Chissà che con la magia della notte non appaia perfino lo spirito di D’Artagnan, nascosto dietro una maschera.

Articoli correlati

In bici a 30 anni

Il profumo del vino, la voce di Edith Piaf e il vento del sud che ci soffia in faccia. Siamo...

La colonna sonora di Parigi

Pioniera nei festeggiamenti della Fête de la Musique, la capitale francese conquista anche per il ritmo. Scopri il talento dei...

Il “bouquet” di Bordeaux

Celebramos la nueva excusa para dejarse seducir por el ‘charme’ de Burdeos.‘La Cité du Vin’, una maravilla arquitectónica que ofrece...

L’isola delle macchine

Che succede quando si unisce l'immaginazione di Jules Verne e l'ingegno di Leonardo Da Vinci? La risposta si trova a...

Il filetto da 3.000 euro

La qualità della carne di Polmard non è frutto del caso. L'attenzione per l'alimentazione degli animali e il processo di...